Contenuto sponsorizzato

Tragedia in Val Rendena, cacciatore ucciso dallo sparo di un amico

E' accaduto ieri sera attorno alle 20. Dai primi rilievi tutto lascia supporre che sia stato un tragico incidente

Una foto del luogo dell'incidente tratta da http://trentinogpstracks.blogspot.it
Pubblicato il - 12 settembre 2017 - 07:48

PORTE DI RENDENA. Michele Penasa di 70 anni è morto ieri sera dopo essere stato colpito da un colpo partito dal fucile di un amico durante una battuta di caccia nella zona di malga Calvera in Val Rendena. La vittima era un guardiacaccia in pensione ed era molto conosciuto.

 

Il tragico incidente è avvenuto attorno alle 20. Michele Penasa, assieme ad altri due amici, si trovava in prossimità di malga Calvera quando improvvisamente, per cause sulle quali stanno indagando i carabinieri di Riva del Garda, da uno dei fucili degli amici sarebbe partito un colpo che lo avrebbe ferito mortalmente la ventre.

 

Immediatamente è stato dato l’allarme e sul posto si sono portati i vigili del fuoco di Vigo e i soccorsi sanitari arrivati con l’elisoccorso e trasportati poi nel luogo dell’incidente. Il personale sanitario ha cercato di rianimare Penasa ma purtroppo tutti i tentativi si sono rivelati vani.

 

Sul posto sono arrivati anche i carabinieri di Riva del Garda per i quali è iniziato il lavoro di ricostruzione di quello che è successo. Dai primi rilievi tutto lascia supporre che sia stato un tragico incidente.   

Video del giorno
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 maggio 2018
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 maggio - 06:01

Sarà una camminata che partirà da piazza della Mostra e terminerà in piazza della Portela. Franco Dapor dell'associazione Rinascita di Torre Vanga: "Invitiamo tutti i cittadini a partecipare. Chiediamo alle istituzioni maggiore costanza nei controlli" 

21 maggio - 11:22

Lorenzo Conci l'ha definito "leone da tastiera" in un post che commentava la conferma della condanna di Rizzi per le pesanti parole usate dall'animalista nel giorno della morte di Diego Moltrer. Querela anche per due utenti che hanno commentato il post

21 maggio - 11:24

Doppio diario, dalla Francia e dal Sud Italia. In un caso direzione Bardonecchia dopo aver attraversato l’umanità che, cercando di non far rumore,  nei camion e nei boschi e sotto i ponti cerca un'opportunità. Nell'altro, direzione Lecce, tra gli operatori dello Sprar di Campi Salentina

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato