Contenuto sponsorizzato
Un'estate da incorniciare tra Trento, il Monte Bondone e la Valle dei Laghi

Dati record nelle strutture ricettive a giugno e luglio: +14% gli arrivi e + 9% le presenze. Gli arrivi crescono a Trento del +9%, sul Monte Bondone del +30%, in Valle dei Laghi del +20% 

Un'estate da incorniciare (foto archivio Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi - R. Kiaulehn)
Pubblicato il - 25 agosto 2017 - 18:22

TRENTO. "Trento piace perché è una città che si visita a passo d’uomo e dove l’arte è immersa nella natura. Nella scelta della meta, pesa molto il fatto che il capoluogo è costantemente ai primi posti per qualità della vita, ricettività, offerta culturale, accoglienza di primo livello", spiega così Elda Verones, direttrice dell'Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, i risultati della prima parte di estate.

 

"I servizi - aggiunge - sempre più qualificati e la vicinanza tra territori accresce l’interesse del nostro ambito, aree così vicine e caratteristiche da diventare meta ideale per l’offerta sportiva e la vacanza a misura di famiglia".

 

Un’offerta culturale di qualità e una natura apprezzata e fruibile, unite a grandi eventi sportivi e culturali che valorizzano il territorio: questi i punti di forza che hanno permesso all’ambito turistico di Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi e Garniga Terme e alle sue strutture ricettive di migliorare considerevolmente il proprio trend in un’estate da incorniciare.

 

L’ambito registra un +14% di arrivi (73.303 unità) e +9% di presenze (231.724 unità), la città di Trento un +9% di arrivi (32.271 unità) e +7% di presenze con 72.109 pernottamenti. Il Monte Bondone totalizza 11.639 arrivi con un +30,39% e 36.734 presenze con un +27,12%, mentre la Valle dei Laghi raggiunge 7.461 arrivi con un +20% e 38.469 presenze con un +11%.

 

Nel mese di luglio 2017 nelle strutture ricettive alberghiere e extralberghiere dell’ambito Apt si registra un significativo aumento sia degli arrivi che delle presenze turistiche con un +9% (46.803 unità) e un +7% (142.706 unità) con una permanenza media di 3 giornate.

 

"È interessante - commenta la direttrice - rilevare la crescita del 13,27% degli arrivi italiani (22.369 unità) rispetto a luglio 2016 e rapportarla a quelli di luglio 2012 (15.743): davvero considerevole l’aumento del +52%". 

 

Le presenze degli italiani (81.163 unità) crescono del 4,32%, del 21% se rapportate a quelle di luglio 2012 (117.880 unità). Gli arrivi degli stranieri (24.434 unità) nel mese di luglio superano quelli degli italiani (22.369 unità) costituendo il 52% degli arrivi.

 

Nello specifico, per la città di Trento crescono arrivi e presenze negli esercizi alberghieri e complementari del 9% con 32.271 arrivi e del 7% con 72.109 presenze. Le presenze straniere crescono del 13% (33.621 unità), mentre quelle degli italiani crescono del 3% (38.488 unità).

 

Soddisfazione anche per l’incremento turistico di luglio sul Monte Bondone e nella Valle dei Laghi: sulla montagna gli arrivi salgono del 15,42% con 7.479 unità mentre le presenze del 16,72% con 25.106 unità, mentrei nelle strutture alberghiere ed extralberghiere della Valle dei Laghi si rileva un +7,82% con 4.863 arrivi e un +3,01% con 29.833 presenze.

 

Per quanto riguarda il mese di giugno 2017, è straordinaria la performance di Trento, forte di un appeal a 360 gradi, che spazia dalla cultura allo sport, dall’enogastronomia alla natura che circonda il centro cittadino. Crescono infatti arrivi e presenze nelle strutture alberghiere, extralberghiere ed esercizi complementari a Trento e Monte Bondone totalizzando 29.544 arrivi (+19,36%) e 78.216 presenze (+9,81%). Nella Valle dei Laghi sono state registrati a giugno 2.598 arrivi con un +51,13% e 8.586 presenze con un +48,44%.

 

Dati sensibilmente positivi da gennaio a luglio 2017 nelle strutture ricettive alberghiere e extralberghiere tra Trento, il Monte Bondone, la Valle dei Laghi e Garniga Terme: 200.005 arrivi con un +6,32% e 634.742 presenze con un +4,06%.

 

"Analizzando - conclude Verones - i soli dati alberghieri gli arrivi aumentano del 5,42% (154.990 unità) e le presenze del 7,65% (338.819 unità). Gli stranieri che scelgono di trascorre la vacanza nel nostro ambito arrivano principalmente dai seguenti paesi: Germania con un +10 % di arrivi, Repubblica Ceca +14%, Paesi Bassi +9%, Polonia +9% e Stati Uniti +3%. Significativo è il dato di crescita di Giappone, Svezia e Russia, in quest’ultimo caso con un +58%".

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 settembre - 19:02

Ferie forzate per il wine maker della cantina sociale Mori Colli Zugna e per l'enologo della Cantina sociale di Ala. Entrambi – non per caso … - sono tra i promotori di un ‘manifesto’ che ripensa il modo di gestire il ‘vigneto Trentino’

25 settembre - 20:12

Esilarante siparietto su Facebook con i consiglieri Lombardo, Maschio e Moranduzzo che dimenticano che in consiglio era passato un provvedimento. Stanchina fa chiarezza e allora arrivano le scuse, che non bastano. Ma davvero via Perini diventerà a una corsia? La risposta a il Dolomiti di Italo Gilmozzi

25 settembre - 19:05

Dopo un incremento di presenze turistiche che ha sfiorato il 40% nel 2016, per il Nepal si prevede nel 2017 un aumento ancora più significativo, fino a circa 3 milioni di viaggiatori. Ecco i consigli di Viaggigiovani.it

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato