Contenuto sponsorizzato
Fuori pericolo l'uva trentina, temperature elevate e tempesta non hanno compromesso i vigneti della Fondazione Mach

L'enologo: "Il caldo è stato sicuramente un po’ eccessivo mentre il maltempo ha colpito alcune aree anche con della grandine, ma in entrambi i casi i danni non sono stati gravi”

Di Margherita Girardi - 09 agosto 2017 - 18:51

TRENTO. L’uva è al sicuro. Caldo torrido e maltempo non sembrano aver creato danni ingenti ai vigneti della Fondazione Edmund Mach a San Michele all’Adige. La situazione è sotto controllo, servirà forse maggiore accortezza nella produzione, ma non ci sono segnali allarmanti.

 

“Il caldo è stato sicuramente un po’ eccessivo- spiega Enrico Paternoster, enologo e responsabile della cantina dell’azienda agricola - mentre il maltempo ha colpito alcune aree anche con della grandine, ma in entrambi i casi i danni non sono stati gravi”.

 

Questa è una fortuna, perché il caldo causa l’abbassamento dell’acido malico responsabile dell’acidità nello spumante e quindi di quella componente inconfondibile in questo particolare vino che è la freschezza: se questa venisse a mancare, si perderebbe una componente importante.

 

“In ogni caso è difficile parlare ora, quasi prematuro - continua Paternoster – si valuterà caso per caso come intervenire, ad esempio con una vendemmia tempestiva e molta attenzione alle varie fasi di produzione”. Non si vendemmierà però con eccessivo anticipo rispetto agli anni scorsi come il caldo delle ultime settimane potrebbe lasciar presagire. “Le ultime annate sono sempre state un po’ particolari rispetto ai tempi tradizionali, quindi non credo ci saranno grandi cambiamenti nella tempistica” conclude Paternoster.

 

In sostanza non sembrano esserci problemi che non possano essere risolti con la giusta attenzione. Nessuna preoccupazione dunque per gli appassionati, lo spumante è salvo.  

Video del giorno
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 Novembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Guarda le edizioni precedenti
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 novembre - 18:54

Il progetto è portato avanti dalla start up Green Code di Rovereto. Bloccando l'ormone della maturazione si allungherà la vita del frutto fino al 50%

23 novembre - 19:21
Le zone italiane più vocate al vino registrano un produttore/imbottigliatore mediamente ogni 8 ettari. In Trentino la media si attesta intorno a 1 ogni 70 ettari, mentre i 'cugini' altoatesini ne hanno 1 ogni 30, nonostante gli ettari vitati siano 5 mila. Il Consorzio: "Serve una riflessione condivisa sull'identità della nostra realtà"
23 novembre - 12:40

Dopo il successo dell'anno scorso gli appuntamenti ritornano in città.L’evento prende spunto dall'inserimento del capoluogo nella classifica delle prime dieci smart cities al mondo secondo l’IEEE ranking. Un progetto che nasce dalla collaborazione tra Comune e Provincia, Fbk e Università e Consorzio dei Comuni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato