Contenuto sponsorizzato
Gli studenti del Liceo Galilei campioni mondiali di salvataggio con robot

I robot creato dai giovani si è mostrato in grado di esplorare in autonomia un labirinto con pavimentazione irregolare superando diversi ostacoli schivando gli ostacoli e comunicando i segnali visivi e calorici rilevati

Pubblicato il - 06 agosto 2017 - 11:12

TRENTO. Un robottino che aiuta la Protezione civile a trovare i dispersi in caso di calamità naturali: è questa l'invenzione che è valsa a quattro studenti del Liceo Galileo Galilei di Trento il premio per il "miglior software" al campionato mondiale giovanile di robotica RoboCup "Rescue Maze", appena conclusosi a Nagoya, in Giappone.

 

I quattro ragazzi che compongono il team - Francesco Ballerin, Alessandro Foradori, Daniele Gottardini e Loris Gjini - hanno appena concluso il liceo scientifico Galilei di Trento. A maggio hanno partecipato alla RoboCup Junior Italia, una competizione di robotica tra gruppi provenienti dalle scuole superiori di tutta Italia, e alla Robocup European Open, ottenendo il primo posto fra le squadre italiane. In virtù di questo risultato hanno acquisito il diritto di rappresentare il Trentino e l’Italia ai campionati mondiali di Nagoya.

 

La trasferta è stata resa possibile grazie alla sponsorizzazione di Polo Meccatronica. I quattro giovani sono stati supportati da Trentino Sviluppo e sono volati nella terra del Sol Levante per presentare il proprio automa.

I robot creato dai giovani si è mostrato in grado di esplorare in autonomia un labirinto con pavimentazione irregolare superando diversi ostacoli schivando gli ostacoli e comunicando i segnali visivi e calorici rilevati. La precisione degli invii ha conquistato la giuria, che ha assegnato alla squadra trentina il premio per il "miglior software" e il 5/o posto assoluto su 22 squadre partecipanti.

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 settembre - 19:02

Ferie forzate per il wine maker della cantina sociale Mori Colli Zugna e per l'enologo della Cantina sociale di Ala. Entrambi – non per caso … - sono tra i promotori di un ‘manifesto’ che ripensa il modo di gestire il ‘vigneto Trentino’

25 settembre - 20:12

Esilarante siparietto su Facebook con i consiglieri Lombardo, Maschio e Moranduzzo che dimenticano che in consiglio era passato un provvedimento. Stanchina fa chiarezza e allora arrivano le scuse, che non bastano. Ma davvero via Perini diventerà a una corsia? La risposta a il Dolomiti di Italo Gilmozzi

25 settembre - 19:05

Dopo un incremento di presenze turistiche che ha sfiorato il 40% nel 2016, per il Nepal si prevede nel 2017 un aumento ancora più significativo, fino a circa 3 milioni di viaggiatori. Ecco i consigli di Viaggigiovani.it

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato