Contenuto sponsorizzato

Il premio "Margherita Hack" a Emilio Arisi. "E' lui il personaggio laico del 2017"

Claudia Merighi dell'associazione Laici Trentini per i diritti civili: "Siamo lieti di invitare la cittadinanza alla sala conferenze del Muse mercoledì 27 settembre alle 17 per il conferimento del  prestigioso premio".  A consegnarlo Arne Luehwink, direttore del Centro di procreazione medicalmente assistita

Pubblicato il - 23 settembre 2017 - 17:43

TRENTO. Il premio "Margherita Hack" al "Personaggio laico dell'anno 2017" sarà assegnato a Emilio Arisi, medico ginecologo che per tanti anni ha lavorato in Trentino, guidando il reparto di ginecologia dell'ospedale di Trento fino alla pensione.

 

"L’Associazione di promozione sociale Laici Trentini per i diritti civili - si legge in una nota - è lieta di invitarvi presso la sala conferenze del Muse, mercoledì 27 settembre alle 17, per il conferimento del  prestigioso premio".  A consegnarlo al suo collega Arne Luehwink, direttore del Centro di procreazione medicalmente assistita.

 

La commissione istituita dall'associazione ha ricercato e individuato personaggi e protagonisti che abbiano rappresentato nel proprio lavoro i valori cardine della laicità, del rispetto e della promozione dei diritti civili sul nostro territorio.

 

"Tra tutti - spiegano Claudia Merighi, presidente dell'associazione - è stato scelto chi ha saputo portare laicità, diritto alla salute e impegno civile nella propria professione, e la scelta non poteva che ricadere su Emilio Arisi. Ginecologo riconosciuto a livello internazionale e locale - continua Merighi - da sempre grande educatore nelle scuole in merito a contraccezione ed educazione sentimentale, nonché uno dei nostri soci fondatori e da sempre impegnato nelle cause in difesa dei diritti delle donne".

 

"Questo importante premio vuole essere un riconoscimento per l'impegno svolto e per la persona - sottolinea la presidente - il suo approccio laico rimane uno strumento importantissimo per garantire a pieno il diritto alla salute e al pensiero razionale ma attento alla persona. E come diceva la nostra Margherita Hack cui il premio è intitolato: Essere laici significa non essere fondamentalisti, non voler imporre agli altri le nostre credenze razionali o irrazionali che siano”.

 

All'appuntamento del Muse, mercoledì 27 settembre, Emilio Arisi e Arne Luehwink interverranno in un dibattito con il pubblico sui temi della procreazione, dell'educazione e della prevenzione. A moderare il dibattito Lucia Martinelli, ricercatrice del Muse.

Video del giorno
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 14 luglio 2018
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 luglio - 18:11

Il giovane è stato arrestato domenica pomeriggio. Durante la mattinata denunciato anche un 28enne di Predazzo per possesso di hashish

16 luglio - 12:12

Lamentele dei vicini per i rumori ma il fondatore della ditta di trasporti si difende: "Ho segnalato il problema alla Provincia ma non sono intervenuti. Ho avuto danni per 100 mila euro, per questo il dissuasore acustico"

16 luglio - 17:39

Dalle problematiche legate alle violenze sulle donne, all'aiuto degli anziani, dall'impegno per i giovani, all'acquisto di defibrillatori e alla messa a dimora di molti alberi da frutto l'anno di presidenza di Frattari è stato particolarmente ricco. Qualche giorno fa il passaggio di consegne

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato