Contenuto sponsorizzato

L'Eroica sbarca nelle Dolomiti tra bici vintage e patrimonio dell'Unesco

Ciclismo. La manifestazione nata a Gaiole in Chianti arriva dove tra le montagne, dove il ciclismo è diventato protagonista. Tante le iniziative tra sabato 16 e domenica 17 settembre

Eroica Dolomiti (foto Paolo Martelli)
Pubblicato il - 12 settembre 2017 - 16:29

SAN CANDIDO. La Val Pusteria, le Tre Cime di Lavaredo, Cortina e il lago di Misurina, questa la splendida cornice per la prima edizione dell'Eroica Dolomiti, evento riservato ai soci del Ciclo club e legato a doppio filo alla manifestazione organizzata a Gaiole in Chianti.

 

Tre i percorsi che si snodano tra le montagne, dove il grande ciclismo ha scritto la propria storia e gran parte della propria leggenda per un patrimonio naturale che esalta il connubio tra bici, fatica, eroismo e avventura. Il patrimonio Unesco dell'umanità potrà essere vissuto in sella alla propria bici pedalando sul percorso corto (73 chilometri e 1.105 metri di dislivello), medio da 97 chilometri e 1.870 metri di dislivello oppure lungo di 131 chilometri e 3.000 metri di dislivello.

 

La proposta di partecipazione prevede due notti in hotel dal 15 al 17 settembre), quindi la manifestazione all'Eroica Dolomiti (sabato 16 settembre), ma anche la cena del sabato sera e la pedalata allo stabilimento della Loacker sulla ciclabile che collega San Candido a Lienz (domenica). In alternativa si può partecipare con l’iscrizione all'Eroica Dolomiti e alla Cena degli Eroici (Qui info e prenotazioni).

Video del giorno
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 maggio 2018
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 maggio - 06:01

Sarà una camminata che partirà da piazza della Mostra e terminerà in piazza della Portela. Franco Dapor dell'associazione Rinascita di Torre Vanga: "Invitiamo tutti i cittadini a partecipare. Chiediamo alle istituzioni maggiore costanza nei controlli" 

21 maggio - 11:22

Lorenzo Conci l'ha definito "leone da tastiera" in un post che commentava la conferma della condanna di Rizzi per le pesanti parole usate dall'animalista nel giorno della morte di Diego Moltrer. Querela anche per due utenti che hanno commentato il post

21 maggio - 11:24

Doppio diario, dalla Francia e dal Sud Italia. In un caso direzione Bardonecchia dopo aver attraversato l’umanità che, cercando di non far rumore,  nei camion e nei boschi e sotto i ponti cerca un'opportunità. Nell'altro, direzione Lecce, tra gli operatori dello Sprar di Campi Salentina

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato