Contenuto sponsorizzato

In valle dell'Adige temperature ''da Sud Italia''. Orlando: ''Caldo che sarebbe giusto in agosto''

Lo spiegano gli esperti della Fondazione Museo Civico di Rovereto e il responsabile dell'osservatorio meteorologico MeteoRovereto.it: ''Negli ultimi tre giorni le minime registrate a Rovereto superano le medie del periodo di 5, 6, talvolta addirittura 7°C"

Pubblicato il - 13 settembre 2018 - 18:49

ROVERETO.  I primi giorni di settembre in Trentino? Hanno fatto registrare temperature che sarebbero state normali a Trapani, in Sicilia. A dirlo gli esperti della Fondazione Museo Civico di Rovereto che con il responsabile dell'area meteorologica Filippo Orlando spiegano come le temperature si siano sensibilmente alzate e come per il Nord Italia, Trentino compreso, quella che si sta andando a concludere è stata la quarta estate più calda da quando, a inizio '800, si è iniziato a raccogliere i dati in maniera sistematica. Ma non è tutto è stato l'agosto più caldo della storia della meteorologia per l'Europa.

 

"Sembra quasi incredibile - spiega Orlando - ma in questo periodo dell'anno, a Rovereto, per esempio, le minime notturne dovrebbero attestarsi sui 12°C e le massime diurne sui 24°C. Negli ultimi tre giorni, invece, le minime registrate in città si sono aggirate tra i 15 e i 17°C, mentre le massime hanno regolarmente sforato il muro dei 30°C, con un picco di 31°C. Per il fondovalle trentino - continua Orlando tra l’altro titolare dell'osservatorio meteorologico MeteoRovereto.it - queste sarebbero temperature da pieno agosto mentre, per il mese di settembre, simili valori arrivano a superare le medie del periodo di 5, 6, talvolta addirittura 7°C".

 

E il paragone con la Sicilia? La Fondazione Museo Civico di Rovereto spiega che "il riferimento alla città siciliana (Trapani ndr) è tutt'altro che campato per aria: per capire quanto abbia fatto caldo negli ultimi tre giorni nelle nostre valli basta ricorrere ad un rapido confronto dei valori di temperatura registrati il 10, l'11 e il 12 settembre con quelli relativi alle medie del periodo. Il termine di questo paragone non sono certo i dati di cento o duecento anni fa, bensì la normalità climatica dell'ultimo trentennio di riferimento, che per convenzione climatologica va dal 1981 al 2010".

 

"Queste ondate di calore - prosegue la Fondazione - purtroppo, sono sempre più frequenti e intense, e anche se per alcuni potranno risultare piacevoli, rappresentano dei segnali di cambiamento climatico davvero allarmanti. Come se non bastasse, a seguito di una stagione che in ottica della fusione dei ghiacciai alpini e soprattutto polari potremmo definire drammatica. Come si è detto, negli ultimi tre giorni il Trentino è stato interessato dall'ennesimo anticiclone di origine africana, il quale ci sta facendo registrare temperature che, in questo periodo dell'anno, più che di Trento sarebbero tipiche del sud".

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.10 del 17 Novembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 novembre - 19:09

Durante l'incontro sono stati discussi diversi temi a partire dal Prg, la riqualificazione dell'ex Atesina e dell'ex Lettere fino ad arrivare alla futura riforma dei servizi per gli anziani. Il sindaco Andreatta: "Sono temi importanti non solo dal punto di vista amministrativo ma anche politico"

17 novembre - 19:29

L'agenzia chiama i carabinieri che spiegano al giovane del Mali che deve contattare la ditta di trasporti e lo convincono a desistere dalla sua azione

17 novembre - 17:29

L'appello di Viviana, nata a Rovereto 45 anni fa, sta diventando virale: ''Mi madre era nata a Bolzano. Io non ho mai saputo il nome del mio vero padre, né alcun tipo di informazione su di lui. Ho chiesto a chiunque, ma nessuno sembra conoscere la verità''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato