Contenuto sponsorizzato

LE FOTO. Per ripulire il bosco dai rifiuti abbandonati arrivano i vigili del fuoco. L’associazione: “In zona c’è qualcuno che getta l’immondizia di frequente”

Imballaggi di plastica, bottiglie di Tavernello, cialde di caffè e barattoli di ferro, sono questi alcuni dei rifiuti che Plastic Free ha trovato nel bosco e che per essere recuperati hanno richiesto l’intervento dei vigili del fuoco. L’immondizia è stata poi differenziata dal gruppo di volontari ambientalisti 

Di Marianna Malpaga - 24 ottobre 2020 - 20:00

CALAVINO. A giudicare dalla ruggine che li copriva, erano stati abbandonati almeno da qualche mese i rifiuti che i vigili del fuoco di Calavino hanno raccolto nei giorni scorsi su richiesta del ramo trentino dell’associazione Plastic Free. L’immondizia è stata trovata lungo la Roggia di Calavino, tra Padergnone e il lago di Toblino.

 

C’erano imballaggi di plastica, bottiglie di Tavernello, cialde di caffè e barattoli di ferro”, racconta Gabriele, referente di Plastic Free per il Trentino Alto Adige. L’associazione è nata a livello nazionale nel luglio del 2019, con l’obiettivo di sensibilizzare le persone a un utilizzo più consapevole della plastica e contrastare l’abbandono dei rifiuti. Gabriele l’ha scoperta qualche mese dopo. “Dopo aver conosciuto via web il fondatore Luca De Gaetano – spiega – mi è piaciuta l’idea di fondo del progetto, e ho deciso di dare il mio contributo portandola anche in Trentino, dove il gruppo di volontari è nato all’inizio di quest’anno”. Oggi, ci sono oltre 200 referenti di Plastic Free in tutta Italia.

 

 

Spesso ci vengono segnalati rifiuti abbandonati – spiega Gabriele – proprio una settimana fa abbiamo trovato dei sacchi gettati in una scarpata in zona Roggia di Calavino. Abbiamo quindi deciso di chiamare i vigili del fuoco, perché avevamo paura che, se li avessimo recuperati noi, i sacchi si sarebbero aperti. I pompieri del fuoco sono arrivati subito e li hanno recuperati con la loro attrezzatura. Oltre ai sacchetti, però, c’erano anche rifiuti sparpagliati: questo vuol dire che c’è qualcuno che passa in quella zona frequentemente per abbandonare l’immondizia. Abbiamo pubblicizzato l’intervento con un post Facebook (che è stato pubblicato da Green Advisor Trentino, ndr) per far capire ai responsabili che la zona è controllata e per ringraziare i vigili del fuoco di Calavino”.

 

 

I rifiuti sono stati poi differenziati dal gruppo di volontari di Plastic Free e consegnati al Comune di Madruzzo, che li ha smaltiti. “Grazie a questo intervento – spiega Gabriele – è nata una collaborazione con il Comune. Ci siamo messi d’accordo per organizzare in futuro un evento di raccolta più strutturato per raccogliere i rifiuti presenti sul territorio, dal momento che sia nel lago di Toblino sia nel suo torrente immissario ci sono parecchi rifiuti abbandonati, trasportati dall’acqua o gettati lì da persone incivili”.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 novembre - 20:27

Sono 448 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 44 pazienti sono in terapia intensiva e 55 in alta intensità. Sono stati trovati 265 positivi a fronte dell'analisi di 3.695 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,2%

29 novembre - 17:22
Sono stati analizzati 3.695 tamponi, 265 i test risultati positivi. Il rapporto contagi/tamponi si attesta al 7,2%. Altri 12 decessi, il bilancio è di 236 morti in questa seconda ondata
29 novembre - 19:23

Si trovava con un amico lungo il sentiero quando ha improvvisamente perso l’equilibrio precipitando per oltre 200 metri. Quando i soccorritori sono riusciti a raggiungerlo purtroppo per il 55enne non c’era più nulla da fare, troppo gravi le ferite riportate

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato