Contenuto sponsorizzato

Dalla Panda Cross all'Audi A4 Allroad: le 4x4 più performanti

Dopo aver parlato degli penumatici oggi parliamo dei modelli di macchine che garantiscono più sicurezza tra neve e condizioni della strada difficili. Cinque marchi per cinque diverse prestazioni
Dal blog di Douglas Kraisch - 12 gennaio 2019 - 16:56

Siamo partiti con gli pneumatici da neve, oggi passiamo alla seconda cosa da conoscere a fondo per guidare in sicurezza e goderci, nel periodo invernale, vette, luoghi mozzafiato e i posti più belli del nostro territorio: la macchina. E' il mezzo che ci trasporta e, chiaramente, sulla neve si può usare qualsiasi auto, ma per avere delle prestazioni migliori, serve scegliere quella giusta.

 

Nella maggior parte delle macchine che sono in circolazione è prevalente la trazione anteriore, anche se ci sono ancora delle case automobilistiche che scelgono la trazione posteriore, ma nel nostro caso è meglio rivolgersi ai 4x4 (trazione nelle 4 ruote motrici anche detta integrale). Il modo migliore per scegliere una 4x4 parte dal prezzo, visto che si possono trovare anche delle vetture senza spendere una fortuna, e poi si passa al tipo di carrozzeria, considerando che tra le migliore ci sono sia Suv di grandi dimensioni sia delle utilitarie compatte.

 

Ecco quali potrebbero essere le auto che fanno al caso nostro nel 2019: la prima è la Range Rover Discovery il suv inglese di piccole dimensioni ma delle grandi prestazioni grazie al Terrain Response e al controllo dinamico della stabilità (DSC o ESC).

 

La seconda è la Volvo XC90 con il design tipico svedese, interni lussuosi, e la trazione integrale che permette di uscire dai guai con ogni condizione di terreno e inoltre è disponibile con il sistema Pilot Assist con il quale la Volvo XC90 torna automaticamente in carreggiata in caso di sbandata.

 

La terza è la Fiat Panda Cross 4x4 un classico italiano, che già con la sua prima versione ha avuto un grande successo. L’ultima uscita con le sospensioni rialzate e con le protezioni del sottoscocca risulta essere una garanzia quando si guida su terreni sconnessi.

 

Poi abbiamo scelto, come quarta, un piccolo fuori strada la Suzuki Jimny dal desgn semplice, è il fuori strada più piccolo in circolazione, fa parte della categoria A (quella delle city car) è in grado di affrontare terreni difficili grazie alla trazione integrale Allgrip Pro con riduttore.

 

L'ultima è la Audi A4 Allroad. Quando si parla di migliori 4×4 per guidare sulla neve, il pensiero cade immediatamente sulle vetture del marchio Audi e sull’iconica trazione integrale Quattro. Il design è un mix tra una station wagon e una Suv, grazie all’assetto rialzato e alle protezioni dei passaruota. La trazione integrale Quattro Ultra consente di inviare la trazione esclusivamente alle ruote anteriori sui terreni meno impegnativi, inviando la coppia anche alle ruote posteriori quando le condizioni di grip diventano precarie.

 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 febbraio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 febbraio - 05:01

Dopo due estati di accese battaglie tra "Green days" e accesso a numero chiuso, il Comitato per la salvaguardia dei passi dolomiti incassa il successo. Finazzer: "Una buona notizia, ma non abbassiamo la guardia". Per la vignetta potrebbe servire il via libera anche del Veneto

19 febbraio - 18:02

Il covo della cellula è stato individuato in una casa isolata a Bosco di Civezzano. Questo il luogo dove falsificavano i documenti  per garantirsi la clandestinità e progettare atti di eversione in Italia e all’estero

19 febbraio - 19:56

I risultati arrivati dalla piattaforma Rousseau sull'autorizzazione a procedere nei confronti di Matteo Salvini non sono stati quelli che gran parte del M5S in Trentino si aspettava. Per il consigliere Degasperi "Non si possono cambiare le regole quando non piacciono e tenere quelle che fanno più comodo". Per Alex Marini: "Sarebbe stato preferibile il ministro Salvini avesse potuto difendere il proprio operato di fronte ad un giudice"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato