Contenuto sponsorizzato

Aurorafruit lancia una ricerca sull’impiego di parassitoidi attivi contro drosofila, cimice asiatica e altri fitofagi

La cooperativa che riunisce una quindicina di produttori trentini e veronesi in parte usciti dalla cooperativa Sant’Orsola dimostra volontà propositiva e di prospettiva
Dal blog di Sergio Ferrari - 08 marzo 2019 - 20:57

Una dimostrazione di volontà propositiva al posto della protesta per mancato interesse da parte dell’ente pubblico in materia di difesa fitosanitaria di fragole e piccoli frutti coltivati in Trentino. Questo si può dire di una lettera che Luciano Mattivi, presidente della cooperativa Aurorafruit ha inviato ai dirigenti di varie associazioni di produttori e sindacati agricoli.

 

Aurorafruit riunisce una quindicina di produttori trentini e veronesi in parte usciti dalla cooperativa Sant’Orsola. La lettera propone di dar vita ad un progetto di ricerca basato sull’impiego di parassitoidi attivi contro drosofila, cimice asiatica e altri fitofagi invasivi importati da Paesi dell’estremo oriente.

 

La ricerca potrebbe essere affidata alla Fondazione Mach e sostenuta da un contributo di 1 euro a quintale riferito ad un monte complessivo di ciliegie, fragole e piccoli frutti stimato in 100.000 quintali. La proposta potrebbe essere allargata anche ad associazioni di produttori e cooperative di settore di altre regioni italiane.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 maggio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 maggio - 21:02

Il professore a Rovereto per il primo Cda che ha nominato Silvio Cattani alla vicepresidenza. L'annuncio: ''Dal 6 giugno la mia collezione a Caldes''. Poi: ''Riqualificazione? Ho già sentito Botta. E vorrei aprire la caffetteria entro ottobre. Lavoro, basta precari". Offerta di pace ad Alex Marini: ''Se lascia perdere le querele lo invito a cena''

22 maggio - 18:18

L'onorevole, tirata in ballo nel profilo Twitter da Ivan Cristoforetti, braccio destro dell'assessore Spinelli, replica: "Chi ricopre una carica istituzionale o chi lavora all’interno delle Istituzioni debba usare toni di decoro e rispetto verso quelle stesse Istituzioni, siano locali o statali, che sono garanzia di tutela dei cittadini"

22 maggio - 12:24

Laureata in Lingue e letterature straniere moderne e attualmente insegnante inglese al liceo linguistico e scientifico di Pozza di Fassa, già Procuradora del Comun general de Fascia, la candidata per il centrosinistra corre nel collegio della Valsugana per un posto alla Camera 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato