Contenuto sponsorizzato

Dimissioni motivate dalla cooperativa Sant'Orsola

La preannunciata volontà di qualche associato di interrompere il rapporto di fiducia ha portato l'azienda ad indire due assemblee
Dal blog di Sergio Ferrari - 03 ottobre 2018 - 17:55

La ritrosia dei produttori di fragole e piccoli frutti soci della cooperativa Sant’Orsola a prenotare piante per la stagione 2019 e la preannunciata volontà di qualche associato di interrompere il rapporto di fiducia hanno indotto la dirigenza ad indire due assemblee estemporanee.

 

Mancando un resoconto degli incontri, contrariamente a quanto succedeva in passato, l’unica fonte informativa è rappresentata da qualche socio che non accetta il clima di soggezione imposto dai vertici della cooperativa.

 

Significativa la frase pronunciata nella riunione che si è svolta a Pergine: "Voi siete dipendenti, non soci". Altrettanto rivelatrice è la testimonianza che a Pergine hanno preso la parola solo tre soci.

 

Nella riunione che si è svolta a Telve nella Bassa Valsugana non ci sono stati interventi. A proposito di dimissioni, sono poche quelle presentate con lettera raccomandata entro il 30 settembre. Potranno essere di più le dimissioni di fatto da parte di soci che decideranno di abbandonare la produzione a partire dalla stagione 2019.

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.10 del 17 Novembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 novembre - 19:09

Durante l'incontro sono stati discussi diversi temi a partire dal Prg, la riqualificazione dell'ex Atesina e dell'ex Lettere fino ad arrivare alla futura riforma dei servizi per gli anziani. Il sindaco Andreatta: "Sono temi importanti non solo dal punto di vista amministrativo ma anche politico"

17 novembre - 19:29

L'agenzia chiama i carabinieri che spiegano al giovane del Mali che deve contattare la ditta di trasporti e lo convincono a desistere dalla sua azione

17 novembre - 17:29

L'appello di Viviana, nata a Rovereto 45 anni fa, sta diventando virale: ''Mi madre era nata a Bolzano. Io non ho mai saputo il nome del mio vero padre, né alcun tipo di informazione su di lui. Ho chiesto a chiunque, ma nessuno sembra conoscere la verità''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato