Contenuto sponsorizzato

Vendita del legname schiantato nella tempesta Vaia, poteva andare peggio

Siamo certamente lontani dai prezzi precedenti all'evento calamitoso, ma i prezzi del legname recuperato da boschi schiantati dal vento di fine ottobre 2018 sono da considerare buoni rispetto alle aspettative iniziali
Dal blog di Sergio Ferrari - 09 aprile 2019 - 22:13

I prezzi del legname recuperato da boschi schiantati dal vento di fine ottobre 2018 sono da considerare buoni rispetto alle aspettative iniziali, dice Claudio Maurina già presidente delle’ordine dei dottori agronomi e forestali della Provincia di Trento e da un anno consulente della Cciaa per la gestione delle vendite di legname on-line.

 

Una ditta di Udine ha acquistato 15 mila metri cubi di legname da tagliare o recuperare per 470 mila euro (33 euro a metro cubo).

 

In altre regioni con boschi dissestati si sta vendendo legname da lavorare al prezzo di 6 euro a metro cubo.

 

Siamo certamente lontani dai prezzi precedenti all’evento calamitoso.

 

Rispetto ai 3 milioni di metri cubi di schianti stimati in Trentino, abbiamo già movimentato e in parte collocato o assegnato 1,5 milioni di metri cubi di legname. 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 giugno 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 giugno - 06:01

I requisiti per la captivazione dell'orso ci sarebbero in quanto viene considerato problematico e troppo confidente. Anche i numeri ci sarebbero per procedere, ma a mancare per l'ok alcune criticità legate a formazione, informazione e prevenzione. Quelle serate che organizzava il centrosinistra nei territori erano propedeutiche anche per adempiere al piano Pacobace

26 giugno - 22:13

Dopo una mattinata dedicata alle celebrazioni in onore di San Vigilio, la Disfida regala ancora un grande spettacolo prima dei fuochi d'artificio a chiudere la kermesse numero trentasei

26 giugno - 21:03

Dal Comune all'Apt, da Trentino Marketing alla Provincia, c'è grande amarezza per il passo indietro dei giallorossi a 72 ore dal raduno. Si valutano quali clausole dell'accordo salvare, ma le penali si aggirano intorno ai 400 mila euro, cioè il costo del ritiro, che sarebbe stato quattro volte tanto rispetto a due anni fa 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato