Contenuto sponsorizzato

Zone del Trentino adatte alla Nosiola, drastico calo di produzione in alcune aree

Se il Pinot grigio assicura un reddito di 20.000/ettaro all’anno e il Nosiola arriva solo a 15.000, nell’arco di 20 anni il viticoltore perde o guadagna 100.000 euro
Dal blog di Sergio Ferrari - 07 aprile 2019 - 21:46

Il vitigno Nosiola nel territorio collinare del distretto viticolo che fa capo alla Cantina Vivallis di Nogaredo assicurava fino a non molti anni fa il conferimento di 3 mila quintali di uva, oggi ridotti a 300.

 

Roberto Menegoni, già consulente viticolo di Vivallis, spiega il motivo di un calo così consistente.

 

Se il Pinot grigio assicura un reddito di 20.000/ettaro all’anno e il Nosiola arriva solo a 15.000, nell’arco di 20 anni il viticoltore perde o guadagna 100.000 euro.

 

Le zone adatte alla Nosiola (media collina, terreni magri) esistono anche nel territorio che fa capo a Vivallis.

 

Nelle stesse oasi vengono bene anche i vitigni Chardonnay e Traminer aromatico che rendono di più in termini contabili.

 

Fino a 200 euro a quintale per il Traminer aromatico con resa massima di 120 quintali di uva a ettaro. 

Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 giugno 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 giugno - 06:01

I requisiti per la captivazione dell'orso ci sarebbero in quanto viene considerato problematico e troppo confidente. Anche i numeri ci sarebbero per procedere, ma a mancare per l'ok alcune criticità legate a formazione, informazione e prevenzione. Quelle serate che organizzava il centrosinistra nei territori erano propedeutiche anche per adempiere al piano Pacobace

26 giugno - 22:13

Dopo una mattinata dedicata alle celebrazioni in onore di San Vigilio, la Disfida regala ancora un grande spettacolo prima dei fuochi d'artificio a chiudere la kermesse numero trentasei

26 giugno - 21:03

Dal Comune all'Apt, da Trentino Marketing alla Provincia, c'è grande amarezza per il passo indietro dei giallorossi a 72 ore dal raduno. Si valutano quali clausole dell'accordo salvare, ma le penali si aggirano intorno ai 400 mila euro, cioè il costo del ritiro, che sarebbe stato quattro volte tanto rispetto a due anni fa 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato