Contenuto sponsorizzato

E' morto Silvano Dusevich, il mondo del ciclismo piange un punto di riferimento

Imprenditore di lungo corso, Dusevich ha gestito per anni la Forti e Veloci, tra le più blasonate società sportive. Si è spento un pezzo di storia e un mecenate delle due ruote per il Trentino

Pubblicato il - 14 aprile 2019 - 19:48

TRENTO. Il mondo del ciclismo piange Silvano Dusevich, presidente del club ciclistico Forti e Veloci. Si è spento un pezzo di storia e un mecenate delle due ruote per il Trentino.

 

Imprenditore di lungo corso, Dusevich ha gestito per anni la Forti e Veloci, tra le più blasonate società sportive trentine. Era riuscito a superare periodi non brillanti per raggiungere grandi risultati.

 

La Forti e Veloci, fondata nel 1925, è un punto di riferimento per il Trentino e nel 1927 aveva lanciato il "Giro della Bolghera", la classicissima di primavera per il Trentino. 

 

La società rossoblù è stata poi forgiata intorno alla sua personalità, la Forti e Veloci negli anni si è distinta per i risultati, ma anche per le capacità tecniche e la volontà di trasmettere alle giovani generazioni i valori dello sport attraverso l'impegno e l'esempio dei vertici sportivi prima di tutto. 

 

Ha combattuto con grinta e tenacia, ma purtroppo Dusevich si è spento dopo una lunga malattia. Tanti i ragazzi, poi diventati uomini, così come molte persone che l'hanno conosciuto ricordano il suo sorriso e la sua grande disponibilità.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 giugno 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 giugno - 06:01

I requisiti per la captivazione dell'orso ci sarebbero in quanto viene considerato problematico e troppo confidente. Anche i numeri ci sarebbero per procedere, ma a mancare per l'ok alcune criticità legate a formazione, informazione e prevenzione. Quelle serate che organizzava il centrosinistra nei territori erano propedeutiche anche per adempiere al piano Pacobace

26 giugno - 22:13

Dopo una mattinata dedicata alle celebrazioni in onore di San Vigilio, la Disfida regala ancora un grande spettacolo prima dei fuochi d'artificio a chiudere la kermesse numero trentasei

26 giugno - 21:03

Dal Comune all'Apt, da Trentino Marketing alla Provincia, c'è grande amarezza per il passo indietro dei giallorossi a 72 ore dal raduno. Si valutano quali clausole dell'accordo salvare, ma le penali si aggirano intorno ai 400 mila euro, cioè il costo del ritiro, che sarebbe stato quattro volte tanto rispetto a due anni fa 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato