Contenuto sponsorizzato

Quattro scialpinisti hanno rischiato di morire assiderati. Sono rimasti bloccati per nove ore in mezzo alla neve

Hanno passato nove ore all'addiaccio a circa 2 mila metri di cuore. Il soccorso alpino è riuscito a raggiungerli a piedi trovando però diverse difficoltà a causa della fitta nevicata  

Pubblicato il - 14 aprile 2019 - 12:37

BOLZANO. Hanno rischiato di morire assiderati i quattro scialpinisti che sono rimasti bloccati in mezzo alla neve in val Ridanna.

 

E' successo ieri sera e l'allarme è stato dato attorno alle 17. Il gruppo aveva scalato il ghiacciaio dello Stubai dal lato austriaco per poi cercare di scendere dal versante altoatesino.

 

Si sono però scontrati con una forte nevicata che li ha portati a perdere l'orientamento. E' stata allertata la centrale di emergenza.

Sono cominciate le operazioni di soccorso che non sono però state per nulla semplici a causa della fitta nevicata che ha impedito all'elicottero di levarsi in volo.

 

Il soccorso alpino, con 20 uomini, ha quindi cercato di raggiungere il luogo dove si trovavano gli scialpinisti a piedi. Le difficoltà incontrato hanno portato all'individuazione delle persone solo alle due del mattina.

 

I quattro scialpinisti sono quindi stati portati a valle

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 giugno 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 giugno - 06:01

I requisiti per la captivazione dell'orso ci sarebbero in quanto viene considerato problematico e troppo confidente. Anche i numeri ci sarebbero per procedere, ma a mancare per l'ok alcune criticità legate a formazione, informazione e prevenzione. Quelle serate che organizzava il centrosinistra nei territori erano propedeutiche anche per adempiere al piano Pacobace

26 giugno - 22:13

Dopo una mattinata dedicata alle celebrazioni in onore di San Vigilio, la Disfida regala ancora un grande spettacolo prima dei fuochi d'artificio a chiudere la kermesse numero trentasei

26 giugno - 21:03

Dal Comune all'Apt, da Trentino Marketing alla Provincia, c'è grande amarezza per il passo indietro dei giallorossi a 72 ore dal raduno. Si valutano quali clausole dell'accordo salvare, ma le penali si aggirano intorno ai 400 mila euro, cioè il costo del ritiro, che sarebbe stato quattro volte tanto rispetto a due anni fa 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato