Contenuto sponsorizzato

Si sente male durante una lezione di sci, bambina salvata dall'intervento della polizia

Malore sulle piste di Obereggen per una ragazzina durante un allenamento. Allarme del maestro. Intervento decisivo del Servizio di sicurezza e soccorso in montagna

Pubblicato il - 14 gennaio 2019 - 13:04

TRENTO. Si è sentita male sulla neve, durante una lezione di sci. Una bambina è stata soccorsa grazie all'intervento di una pattuglia del Servizio di sicurezza e soccorso in montagna della questura di Bolzano.

 

È accaduto sulle piste di Obereggen, sabato scorso. Nel pomeriggio, alle 14.30 circa, una ragazzina ha avuto un malore e si è accasciata al suolo durante una lezione di sci. 

 

Allertati dal maestro, gli operatori hanno prestato alla giovane la prima assistenza e hanno richiesto un intervento del medico d'urgenza. Hanno chiuso la pista e predisposto la zona più sicura per l'atterraggio dell'elisoccorso.

 

Stabilizzata dall'equipe medica con l'aiuto del Servizio di Sicurezza e Soccorso, la ragazzina è stata portata in elicottero all'ospedale di Bolzano, dove è stata curata.

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 gennaio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 gennaio - 05:01

Andrea Mazzarese, segretario regionale Sinappe, lancia l'allarme: "Gli agenti di polizia penitenziaria costretti a lavorare con l'illuminazione di un faretto che ci è stato lasciato provvisoriamente dai vigili del fuoco e in cinque sezioni manca anche la videosorveglianza"

20 gennaio - 18:54

Il governatore in vista ad Ala attacca la precedente amministrazione provinciale: "Sono stati inconcludenti. Qui ognuno deve prendersi le proprie responsabilità, noi ci prenderemo le nostre, ma i cittadini non possono correre simili rischi"

20 gennaio - 16:00

L'assessora preoccupata dal fatto che nel 2017 gli aborti in Trentino sono stati 703 mentre nel 2016 erano stati 684. Una minima crescita su base annuale che, ovviamente, ai fini statistici non ha valore mentre il dato resta comunque il secondo più basso di sempre. Nel 2007 erano quasi 1.300

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato