Contenuto sponsorizzato

Tragedia in A22, un ragazzo di 27 anni ha perso la vita. Si è schiantato con il furgone contro un tir

L'incidente è avvenuto al confine tra Mantova e Verona. Sul posto la polizia stradale e le forze dell'ordine. Il soccorsi sanitari non hanno potuto far altro che constatare la morte del giovane 

FOTO ARCHIVIO
Pubblicato il - 17 ottobre 2019 - 20:01

VERONA. Tragedia questo pomeriggio in A22 al confine tra Mantova e Verona. Un ragazzo di 27 anni ha perso la vita dopo essere rimasto vittima di un incidente avvenuto in carreggiata nord.

 

Dalle prime informazioni il giovane era al volante di un furgone quando ad un certo punto ha tamponato un tir che lo precedeva senza rallentare.

 

L'incidente è avvenuto alle 14.40 a pochi chilometri dopo il casello di Mantova . Sul posto si sono portati gli agenti della polizia stradale e i soccorsi sanitari. Lo scontro violento non ha lasciato scampo al giovane che è morto sul colpo.

 

Il tratto di autostrada interessato dall'incidente è stato chiuso con il blocco del traffico e le inevitabili code che si sono smaltite poi nelle ultime ore. La salma del 27enne è stata portata alle camere mortuarie del Poma ed è a disposizione del magistrato. In corso gli accertamenti da parte delle forze dell'ordine sulla dinamica dell'incidente.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.53 del 30 Maggio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 giugno - 11:47

Mentre in questi giorni si è assistito a qualcosa di farsesco con i gilet arancioni scesi in piazza per dire che il coronavirus non esiste, che vogliono la lira e dicono no al 5G, con le proteste, separate dai primi, di Casa Pound e altri gruppi di estrema destra, domani si annunciano altre manifestazioni (con Lega e Fratelli d'Italia). Salvini oggi polemizza perché non gli viene concesso di deporre una corona all'Altare della Patria ma l'anno scorso, quando poteva farlo perché era istituzione, non aveva partecipato

01 giugno - 06:01

Il lockdown non ha fermato i giovani e il loro impegno per il futuro: i pensieri dei ragazzi e il loro lavoro con gli insegnanti è continuato e c’è stata la possibilità di portare a conclusione progetti cominciati prima della chiusura delle scuole. Ecco la lettera con le proposte della seconda media. La prof: ''Aspetteremo la risposta, poiché speriamo di venire presi in considerazione e, quando la riceveremo la condivideremo anche con i vostri lettori''

01 giugno - 10:21

Questo pomeriggio è previsto un incontro in videoconferenza tra associazioni e istituzioni per cercare di mettere in campo delle soluzioni. Intanto, però, già ieri in tanti sono finiti in strada

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato