Contenuto sponsorizzato

Coronavirus in Trentino, decimo morto a Baselga di Pinè. Sono 7 i nuovi positivi a Ville d'Anaunia, ecco i 32 Comuni dove è avvenuto il contagio

Sono state poi registrate 12 positività tra bambini e ragazzi in età scolare e sono in corso le verifiche per procedere alla quarantena di altre classi, che attualmente riguarda 122 unità

Di Luca Andreazza - 25 ottobre 2020 - 20:07

TRENTO. Ci sono 8.414 casi e 490 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus, sono 6.558 i guariti da inizio emergenza e 1.336 gli attuali positivi. E' stato, purtroppo, comunicato un altro decesso a Baselga di Pinè, un ospite di Rsa e la decima vittima nel Comune a causa dell'epidemia. Il bilancio è di 19 morti in 16 giorni e 20 vittime in questa seconda ondata di Covid-19 (Qui articolo). Una giornata caratterizzata dal nuovo Dpcm di Conte sul quale è intervenuto anche il presidente Maurizio Fugatti (Qui articolo).

 

Ci sono 76 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 4 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 8 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 104 positivi a fronte dell'analisi di 1.820 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 5,7%. Tra i nuovi positivi, 2 casi riguardano 0-5 anni6 tra 6-15 anni, mentre 13 infezioni riguardano gli over 70 anni

 

Sono state poi registrate 12 positività tra bambini e ragazzi in età scolare e sono in corso le verifiche per procedere alla quarantena di altre classi, che attualmente riguarda 122 unità (Qui articolo).

 

Sono 41 i nuovi positivi a Trento che si porta a 1.441 casi da inizio epidemia. A questi si aggiungono 13 contagi a Pergine (479 casi). 

 

Sono invece 7 le infezioni trovate a Ville d'Anaunia (53 casi), quindi 6 positivi a Rovereto (431 casi) e 3 a Castello Tesino (6 casi). A questi si aggiungono 2 contagi a Baselga di Pinè (122 casi), Bleggio Superiore (83 casi), Besenello (49 casi), Caldonazzo (45 casi), Castel Ivano (28 casi) e Malè (27 casi). 

 

E ancora 1 positivo a Riva del Garda (208 casi), Levico (176 casi), Mezzocorona (125 casi), Cles (114 casi), Mori (73 casi), Ala (65 casi), Ville di Fiemme (50 casi), Predaia (42 casi), Civezzano (37 casi), Spiazzo (33 casi), Vallelaghi (33 casi), Madruzzo (32 casi), Altopiano della Vigolana (30 casi), Bedollo (27 casi), Sant'Orsola Terme (22 casi), Aldeno (20 casi), Villa Lagarina (17 casi), Contà (11 casi), Livo (10 casi), Sporminore (7 casi) e Bieno (4 casi).

 

Tassi di contagio. A Pellizzano è stato contagiato l'8,4% della popolazione, mentre a Pieve di Bono-Prezzo il 7%, segue Borgo Chiese a 6,6%. Poi Campitello di Fassa (6,2%), Bleggio Superiore (5,4%), Canazei (5,1%), Vermiglio (4,3%), Mazzin (4,1%) Cembra Lisignago (4%), Ledro (3,3%), Predazzo (3,1%), Canal San Bovo (3%), CaprianaCarzanoValdaone, Nomi Storo (2,8%), SpiazzoCavedagoDrena e San Giovanni (2,6%). 

 

E ancora Sella Giudicarie, Pinzolo Castello-Molina di Fiemme (2,5%), Giustino Cavalese (2,4%), ArcoCaderzoneSoraga e Castel Condino (2,3%), MezzocoronaLevicoBaselga di Pinè Cavedine (2,2%),  DroTesero, Lavis Tione (2,1%) Terzolas e Bondone (2%). Il tasso a livello provinciale è intorno all'1,5%. A Trento si registra 1,2%, Rovereto a 1,1%, Riva del Garda a 1,2% e Pergine a 2,2%.

 

Il bilancio complessivo in Trentino per l'emergenza è di 490 morti. A Trento sono state 49 le vittime da inizio emergenza, 34 a Pergine Arco, 31 a Rovereto, 30 a Ledro. Sono 20 i morti a Predazzo, 17 a Riva del Garda, 16 a Dro Mezzolombardo e 13 a Cavedine Pieve di Bono-Prezzo, 12 a Pellizzano, 11 a Lavis, 10 a Borgo Chiese Nomi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 dicembre - 16:56

Sono stati analizzati 2.026 tamponi, 156 i test risultati positivi. Il rapporto contagi/tamponi si attesta al 7,7%. Sono stati comunicati 8 decessi

01 dicembre - 17:52

Incidente nel cantiere gestito da una ditta trentina, un operaio 42enne è stato travolto da una pianta riportando lo schiacciamento di una mano. Sul posto sono intervenuti l’equipe medica dell’elicottero, un’ambulanza, i carabinieri e gli ispettori del lavoro

01 dicembre - 15:37

L’ultimo esemplare radiocollarato è una femmina, ribattezzata “Cimbra”, con la sua cattura sarà possibile acquisire dati che serviranno a evitare le predazioni sugli animali domestici. Gli esperti: “Se si vogliono trovare soluzioni ci si deve attenere ai fatti evitando il sensazionalismo. Progetto replicabile? Sì, in tutto l’arco alpino, anche nei confronti degli orsi”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato