Contenuto sponsorizzato

Grave incidente nella notte, un'auto con quattro giovani è uscita di strada schiantandosi contro una pianta. Un 27enne in gravi condizioni

E' successo poco prima delle 3 e sul posto si sono portati i vigili del fuoco di Levico, i soccorsi sanitari e le forze dell'ordine. Lo schianto è stato molto violento, da Trento si è alzato in volo anche l'elisoccorso 

Pubblicato il - 25 ottobre 2020 - 08:30

LEVICO. Gravissimo incidente questa notte nella zona di Barco di Levico.

 

Un'auto con a bordo quattro ragazzi, secondo una prima ricostruzione che dovrà essere confermata dalle forze dell'ordine, è uscita autonomamente di strada ed è finita per schiantarsi contro una pianta.

 

A bordo erano presenti quattro giovani: un ragazzo e una ragazza di 27 anni, un ragazzo appena maggiorenne e un'altra ragazza di 20 anni. Lo schianto che si è verificato poco prima delle 3 di questa notte è stato molto violento.

 

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco volontari di Levico Terme, le forze dell'ordine e diverse ambulanze. Uno dei giovani è risultato essere ferito in maniera molto grave ed è per questo che si è chiesto l'intervento anche dell'elicottero che si è alzato da Trento con l'equipe medica d'emergenza.

 

I pazienti dopo essere stati stabilizzati sul posto sono stati trasportati all'ospedale di Trento e di Borgo. Sulle condizioni dei feriti al momento non si hanno informazioni.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 dicembre - 16:56

Sono stati analizzati 2.026 tamponi, 156 i test risultati positivi. Il rapporto contagi/tamponi si attesta al 7,7%. Sono stati comunicati 8 decessi

01 dicembre - 17:52

Incidente nel cantiere gestito da una ditta trentina, un operaio 42enne è stato travolto da una pianta riportando lo schiacciamento di una mano. Sul posto sono intervenuti l’equipe medica dell’elicottero, un’ambulanza, i carabinieri e gli ispettori del lavoro

01 dicembre - 15:37

L’ultimo esemplare radiocollarato è una femmina, ribattezzata “Cimbra”, con la sua cattura sarà possibile acquisire dati che serviranno a evitare le predazioni sugli animali domestici. Gli esperti: “Se si vogliono trovare soluzioni ci si deve attenere ai fatti evitando il sensazionalismo. Progetto replicabile? Sì, in tutto l’arco alpino, anche nei confronti degli orsi”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato