Contenuto sponsorizzato

Si schianta contro una condotta e un cancello di un'abitazione, paura per tre giovani che finiscono in ospedale

L'incidente è avvenuto nella notte tra domenica 16 e lunedì 17 febbraio a Valdobbiadene, quando il conducente di 31 anni ha perso il controllo del mezzo con a bordo un 33enne e un 27enne. Trasferiti agli ospedali di Treviso e Montebelluna

Pubblicato il - 17 febbraio 2020 - 13:08

VALDOBBIADENE. Un'auto si è schiantato contro il cancello di un'abitazione privata. Tre giovani sono stati trasferiti agli ospedali di Treviso e Montebelluna. 

 

L'incidente è avvenuto nella notte tra domenica 16 e lunedì 17 febbraio a Valdobbiadene, quando il conducente di 31 anni ha perso il controllo del mezzo con a bordo un 33enne e un 27enne. 

 

A quel punto il veicolo ha perso aderenza per finire contro una condotta in cemento per la raccolta delle acqua piovane. La corsa, però, è proseguita e la vettura è finita contro il cancello di un'abitazione privata prima di fermarsi.

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, ambulanze, vigili del fuoco e forze dell'ordine per effettuare i rilievi e ricostruire la dinamica.

 

I pompieri e le forze dell'ordine hanno isolato e messo in sicurezza l'area, mentre il personale sanitario ha prestato le cure ai feriti.

 

I tre giovani sono stati stabilizzati e immobilizzati, quindi sono stati trasferiti ai nosocomi di Treviso e Montebelluna per accertamenti e approfondimenti. 

 

Un'operazione comunque lunga e delicata tra le cure, i rilievi, la pulizia della sede stradale e la rimozione dei mezzi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 05 marzo 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 aprile - 06:01

In questi giorni, complici le festività di Pasqua, sarebbe dovuta partire la volata per entrare a pieno regime nella stagione estiva. Ma si naviga giocoforza a vista nell'incertezza generale, si cercano strategia e si ragiona sul futuro. Il presidente di Asat, Gianni Battaiola: "Ancora troppo incognite. Intanto puntiamo sulla formazione, non perdiamo i contatti con i clienti e analizziamo il mercato. Ma tanto dipende dalle norme di salute pubblica"

04 aprile - 19:55

Il presidente in conferenza stampa ha detto che per lui da lunedì si parte ma mentre Kompatscher e Zaia prima hanno distribuito i dispositivi e poi hanno fatto l'ordinanza in Trentino ancora manca tutto. E se nelle farmacie le mascherine scarseggiano il paradosso è che i guanti si potrebbero comprare proprio nei supermercati che, però, domani sono chiusi e lunedì non dovrebbero più essere frequentati senza i guanti

04 aprile - 19:38

Le vittime negli ospedali del sistema trentino sono 3 donne e 3 uomini. Sono 1.601 le persone in isolamento domiciliare, 151 in Rsa mentre i casi complessivi riguardano 741 persone, 151 nelle case di cura e 14 in strutture intermedie. Sono 301 i pazienti ricoverati senza ventilazione, 52 in semi-invasiva e 81 in ventilazione invasiva

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato