Contenuto sponsorizzato

Il trentino Andrea Pallaoro candidato con Hannah ai César (gli Oscar francesi)

L'opera diretta dal giovane trentino concorrerà come miglior pellicola straniera e se la vedrà con film come Tre manifesti a Ebbing, Cold War e Un affare di famiglia

Pubblicato il - 23 gennaio 2019 - 19:34

TRENTO. C'è anche il trentino Andrea Pallaoro tra i candidati agli Oscar francesi, i César con il suo film Hannah quale miglior film straniero. In un grande ristorante degli Champs-Elysée, oggi, infatti, si è tenuta la conferenza-stampa in cui l’Académie des arts et techniques du cinéma ha rivelato le candidature ai César 2019.

 

E nella sezione film stranieri ecco spuntare Hannah, secondo lungometraggio del giovane regista trentino Andrea Pallaoro. La pellicola, che aveva vinto la Coppa Volpi per la magistrale interpretazione di Charlotte Ramping aveva strappato appalusi alla 74ª Mostra del Cinema di Venezia (QUI ARTICOLO). L’opera italiana se la vedrà con film del calibro di Tre manifesti a Ebbing, MissouriCapharnaüm, Girl, Our Struggles, Cold War e Un affare di famiglia (questi ultimi due candidati anche all’Oscar 2019 per miglior film straniero).

 

 

La cerimonia di premiazione avrà luogo il prossimo 22 febbraio e sarà condotta dall’attrice franco-britannica Kristin Scott Thomas. A Robert Redford sarà consegnato il César d’onore. Per quanto riguarda le altre candidature guidano con 10 candidature ciascuno ''L’affido – Una storia di violenza'' (Jusqu’à la garde) di Xavier Legrand e ''7 uomini a mollo'' (Le grand Bain) di Gilles Lelouche. Seguono con 9 nomination ''En liberté!'' di Pierre Salvadori e ''The Sisters Brothers'' di Jacques Audiard, mentre ''La douleur'' di Emmanuel Finkiel ne ottiene 8.

 

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 febbraio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 febbraio - 05:01

Dopo due estati di accese battaglie tra "Green days" e accesso a numero chiuso, il Comitato per la salvaguardia dei passi dolomiti incassa il successo. Finazzer: "Una buona notizia, ma non abbassiamo la guardia". Per la vignetta potrebbe servire il via libera anche del Veneto

19 febbraio - 18:02

Il covo della cellula è stato individuato in una casa isolata a Bosco di Civezzano. Questo il luogo dove falsificavano i documenti  per garantirsi la clandestinità e progettare atti di eversione in Italia e all’estero

19 febbraio - 19:56

I risultati arrivati dalla piattaforma Rousseau sull'autorizzazione a procedere nei confronti di Matteo Salvini non sono stati quelli che gran parte del M5S in Trentino si aspettava. Per il consigliere Degasperi "Non si possono cambiare le regole quando non piacciono e tenere quelle che fanno più comodo". Per Alex Marini: "Sarebbe stato preferibile il ministro Salvini avesse potuto difendere il proprio operato di fronte ad un giudice"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato