Contenuto sponsorizzato

Vigiliane, i Gobj vanno ko, i Ciusi si prendono la polenta e fanno festa

Dopo una mattinata dedicata alle celebrazioni in onore di San Vigilio, la Disfida regala ancora un grande spettacolo prima dei fuochi d'artificio a chiudere la kermesse numero trentasei

Di Giuseppe Fin e Luca Andreazza - 26 giugno 2019 - 22:13

TRENTO. La polenta è dei Ciusi. I Gobj vanno ko nei quaranta secondi di assalto finale. Nonostante i ranghi compatti, arriva il blitz dei giallorossi a irrompere nel cerchio grigio.

Questo il risultato della disfida nella splendida cornice di piazza Fiera, i trentini non riescono a proteggere il paiolo. E' la sedicesima affermazione dei Ciusi, mentre i Gobj guidano a diciannove successi.

 

Dopo una mattinata dedicata alle celebrazioni in onore di San Vigilio, la Disfida regala ancora un grande spettacolo prima dei fuochi d'artificio a chiudere la kermesse numero trentasei.

Le classiche sfide della prova di "tiro alla fune" e "corsa con i sacchi" scaldano l'atmosfera. E' un pareggio: i Gobj si aggiudicano la prima, mentre i Ciusi la seconda. 

Poi è tempo delle "scaramucce" per guadagnare ulteriori vantaggi prima di entrare nel vivo: i Gobj a difendere il paiolo e i Ciusi a cercare di conquistare la polenta.  

La contesa rappresenta la rievocazione storica di un episodio accaduto nel VI secolo, successivamente ripreso e rappresentato in modi e forme diverse fino alla metà del XIX secolo.

Dimenticata per oltre un secolo la Mascherada è stata rilanciata dal Comune di Trento dal 1984 con la collaborazione della 'Confraternita dei Ciusi e dei Gobj', gruppo folkloristico costituitosi autonomamente nel marzo 1989 (Qui articolo) e che si è recentemente evoluta nella Pro loco centro storico Trento (Qui articolo).

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 luglio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 luglio - 06:01

Il 15 luglio il ministro Salvini ha mandato una circolare a tutti i prefetti. L’obiettivo del Viminale è quello di avere un quadro chiaro sui campi abusivi "per predisporre un piano di sgomberi". Franzoia: " A queste persone devono essere offerte delle alternative. Il Governo dovrebbe stanziare delle risorse che invece non ci sono"

 

 

23 luglio - 08:24

Le violenze sono iniziate circa due anni fa. Il compagno si è trasformato in una vero e proprio aguzzino. Ad inizio luglio, però, ha trovato il coraggio di denunciarlo e l'uomo è stato subito arrestato 

22 luglio - 19:22

In aula il presidente della Provincia ha ribadito più volte che non c'è compatibilità tra grandi carnivori e agricoltura e allevamento di montagna rischiando di svilire dei progetti apprezzati e premiati in tutta Europa che possono essere migliorati ma hanno già raggiunto grandi risultati (170.000 euro di danni in un anno per le 100-120 unità tra orsi e lupi sono circa 1.500 euro a grande carnivoro, cifre migliorabili ma comunque molto basse)

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato