Contenuto sponsorizzato

Elezioni, a Civezzano Fabrizia Bort è la più votata. Katia Fontarel sindaca con 1465 voti

Tra le giornate di domenica 20 e lunedì 21 settembre sono 2368 i civezzanesi che si sono presentati alle urne, il 62,76% degli aventi diritto di voto. La vicesindaca uscente, appoggiata dalle liste civiche Cives, e Insieme per Cives ha raccolto 1465 voti contro i 751 dell’avversario Dallapiccola

Pubblicato il - 23 settembre 2020 - 13:09

CIVEZZANO. A Civezzano Katia Fontarel, sostenuta dalle liste “Cives” e “Insieme per Cives” è stata eletta sindaca con il 66,11% dei voti.

 

Bort Fabrizia di “Uniti per Civezzano” è la candidata più votata con oltre 200 preferenze seguita da Gianluca Schmid con 160.

Per quanto riguarda gli eletti in consiglio comunale ci sono: per la lista “Uniti per Civezzano” Fabrizia Bort, Paolo Zordan, Angela Cagol, Andrea Bonazza, Renato Demattè. Per la lista “Cives” in consiglio comunale ci sono Gianluca Schmid, Diego Puel, Mattia Facchinelli, Simoni Pontalti e Monica Facchinelli. Infine per “Insieme per Cives” sono stati eletti Costantino Simonelli, Antonella Zucchelli, Elisa Banali, Gianni Zampedri, Lorenzo Bebber e Nicola Tait.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 02 marzo 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 marzo - 20:08

Sono 233 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero. Oggi comunicato 1 decesso. Sono 61 i Comuni che presentano almeno 1 nuovo caso di positività

02 marzo - 19:51

In Italia il 54% dei contagi è legato alla variante inglese, il 4,3% a quella brasiliana e lo 0,4% a quella sudafricana. A Brescia, per la prima volta, isolata quella nigeriana. L’Iss: “In un contesto in cui la vaccinazione non ha ancora raggiunto coperture sufficienti, la diffusione di mutazioni a maggiore trasmissibilità può avere un impatto rilevante se non vengono adottate misure di mitigazione adeguate”

02 marzo - 19:40

C'è la firma sul nuovo Dpcm, il primo del premier Draghi, che entra in vigore dal 7 marzo al 6 aprile, Pasqua inclusa. Un'altra novità riguarda cinema e teatri. "Dal 27 marzo sarà possibile con una prenotazione online, tornare a frequentare i luoghi della cultura"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato