Contenuto sponsorizzato

Francesca Gerosa verso la presidenza dell'Itea? Cia prende le distanze: ''Totale estraneità di Fratelli d'Italia alla nomina. Per noi contano le idee e non le poltrone''

L'esponente di Fratelli d'Italia sarebbe pronta a diventare la presidente di Itea. Anche il commissario provinciale di FdI ribadisce la posizione espressa da Cia: "Non siamo interessati agli incarichi. Si apra un tavolo di confronto nella maggioranza sulle azioni da portare avanti per i trentini"

Di L.A. - 17 maggio 2021 - 13:28

TRENTO. "Ci teniamo a sottolineare con fermezza la totale estraneità del Gruppo consiliare provinciale a questa nomina". Così Claudio Cia (Fratelli d'Italia). "Per noi, le priorità non sono le poltrone ma le idee e i progetti politici della maggioranza".

 

L'esponente di Fratelli d'Italia, Francesca Gerosa, sarebbe pronta a diventare la presidente di Itea e prendere il posto di Salvatore Ghirardini, attuale numero uno in scadenza del mandato triennale. 

 

Imprenditrice e consulente immobiliare, Gerosa può vantare già diverse cariche amministrative. Il suo nome, già nel consiglio di amministrazione di Itea e subentrata alla dimissionaria Emanuela Buhl, è stato avanzato da Maurizio Fugatti, presidente della Provincia, nel corso dell'ultima Giunta.

 

Il partito di Giorgia Meloni prende, però, le distanze da questa ipotesi. "Il 22 aprile - dice Cia - il presidente aveva proposto a Fratelli d'Italia di indicare un nominativo per un importante Cda, non quello di Itea nel caso specifico. Ma eventuali nomine, come reiteratamente già riferito a Fugatti, non potranno in alcun modo essere attribuite in quota alla nostra formazione politica".

 

Una posizione ribadita in queste ore anche dal commissario provinciale Adolfo Urso. "In coerenza con quanto abbiamo sempre espresso in ogni occasione - spiega il senatore - ribadisco che non siamo interessati agli incarichi senza che sia prima definito il percorso politico, per noi contano le idee non certo le poltrone. Auspichiamo che finalmente si apra un tavolo di confronto nella maggioranza sulle cose da fare insieme nella seconda parte della consiliatura: questo desiderano i nostri elettori che hanno votato nel segno del cambiamento e questo meritano i cittadini della Provincia le cui aspettative vanno esaudite".

 

Insomma, sono altre le priorità per Fratelli d'Italia e il partito si sfila dall'eventuale nomina. "Se manca la condivisione sulle cose da fare per il bene del territorio, di chi lavora e produce - conclude Urso - non ci interessano altri coinvolgimenti. In ogni caso, daremo come sempre il nostro supporto alla attività della Provincia, con lealtà e trasparenza nei confronti dei nostri alleati, forti del crescente consenso popolare che ci carica di ulteriori doveri nei confronti dei cittadini".

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
21 giugno - 20:03
Il piccolo è stato vittima di un grave incidente avvenuto sabato mentre si trovava in bici. Trasportato in gravi condizioni al Santa Chiara, [...]
Cronaca
21 giugno - 16:30
“Non ci sono buoni e cattivi, ma solo persone diverse con esigenze diverse”. Questo il commento della nuova consigliera comunale dopo il primo [...]
Cronaca
21 giugno - 20:27
L'incidente è avvenuto a Borgo Valsugana in serata nella centrale via Spagolla. Dalle prime informazioni la giovane indossava il casco che ha [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato