Contenuto sponsorizzato

Il Comitato referendum distretto bio: ''Zanotelli non ha ancora capito, può farselo spiegare dal collega di partito delle Marche: ha avviato azione simile''

Il Comitato distretto biologico trentino che prende posizione dopo l'intervento della leghista in Seconda commissione del Consiglio provinciale per aprire l'iter sul suo disegno di legge: "Due incontri e sul primo non abbiamo ricevuto nemmeno il verbale: non sappiamo se tale circostanza si possa chiamare 'dialogo aperto', certo lo troviamo piuttosto sterile"

Di Luca Andreazza - 08 maggio 2021 - 12:54

TRENTO. "Ci sono stati due incontri con l'assessora Giulia Zanotelli in merito al Ddl da lei presentato e avviato diversi mesi dopo la nostra raccolta firme per il referendum". Così il Comitato distretto biologico trentino che prende posizione dopo l'intervento della leghista in Seconda commissione del Consiglio provinciale

 

Si è aperto l'iter del disegno di legge sull'agricoltura biologica, mentre sul referendum l'assessora ha affermato che "c'è stato il confronto con i promotori, ma sulla base della necessità di un coinvolgimento di tutto il mondo agricolo e di chi ha una conoscenza precisa della complessità e delle difficoltà della riconversione delle coltivazioni" (Qui articolo). Un ddl che i biodistretti hanno sostanzialmente bocciato negli scorsi giorni: "Un'occasione mancata" (Qui articolo).

 

Da qui la prima precisazione. "L'incontro più recente è avvenuto l'11 gennaio 2021 in presenza di alcuni funzionari per verificare con noi come ridurre i costi del referendum. In questa occasione - spiega il Comitato - abbiamo sottolineato che, se quella fosse stata la priorità, la Giunta provinciale avrebbe potuto accorparlo alle elezioni comunali di settembre 2020. Durante quella riunione, della quale non abbiamo ricevuto alcun verbale, l’assessora ci ha solo annunciato l’intenzione di presentare un Ddl sull’agricoltura biologica, senza tuttavia illustrarcelo e tanto meno renderci partecipi dei lavori. Non sappiamo se tale circostanza si possa chiamare 'dialogo aperto', certo lo troviamo piuttosto sterile".

 

Un referendum fissato dopo le polemiche e i ricorsi al Tar: la Provincia ha stabilito l’arco temporale entro il quale dovrà effettuarsi il referendum per trasformare il Trentino in un Bio-distretto. "La data del referendum propositivo – si legge nell’ordinanza – sulla qualificazione come distretto biologico del territorio agricolo della Provincia di Trento, è individuata nell’arco temporale intercorrente tra il 15 settembre e il 15 ottobre 2021 e sarà preferibilmente collocata nell’ultima domenica di settembre, ossia il 26 settembre 2021”.

 

Nel mirino anche la frase che l'agricoltura biologica ''non può essere estesa a tutto il Trentino. Serve regolamentare il settore con supporto della ricerca''.

 

Prima di quello a inizio anno, ci sarebbe stato solo un altro incontro. "A febbraio 2020, su nostra iniziativa, per illustrare all’assessora il quesito referendario che ancora dimostra di non aver capito. Il quesito, approvato dalla commissione preposta, formata dagli avvocati Andrea Manca (presidente), Lorenzo Eccher e Michele Kumar - conclude il Comitato - non intende convertire tutto il territorio agricolo provinciale in biologico, bensì istituire un Distretto biologico provinciale, un processo virtuoso a sostegno dell’agricoltura biologica e delle sue declinazioni, senza estendere obbligatoriamente tale metodo su tutto il Trentino. Un percorso analogo a quello avviato dal suo omologo, l’assessore Mirco Carloni della regione Marche (suo compagno di partito) che, in data 12 aprile, si è riunito con le principali sigle del mondo agricolo, tra cui Coldiretti, Cia e Confagricoltura, per istituire un Distretto biologico su tutta la regione. Se avesse ancora dei dubbi la invitiamo a sentirsi con l’assessorato marchigiano".

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
21 giugno - 20:03
Il piccolo è stato vittima di un grave incidente avvenuto sabato mentre si trovava in bici. Trasportato in gravi condizioni al Santa Chiara, [...]
Cronaca
21 giugno - 16:30
“Non ci sono buoni e cattivi, ma solo persone diverse con esigenze diverse”. Questo il commento della nuova consigliera comunale dopo il primo [...]
Cronaca
21 giugno - 20:27
L'incidente è avvenuto a Borgo Valsugana in serata nella centrale via Spagolla. Dalle prime informazioni la giovane indossava il casco che ha [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato