Contenuto sponsorizzato

L'Itea spacca Fratelli d'Italia, sulla nomina di Gerosa ora interviene il vicepresidente della Camera Rampelli: ''Il suo curriculum orgoglio per tutti noi''

Da una parte il capogruppo provinciale Claudio Cia, il coordinatore Urso e il senatore De Bertoldi che spiegano: "Disinteresse del partito agli incarichi senza che sia prima definito il percorso politico". Dall'altra il vicepresidente della Camera, Fabio Rampelli: "Il prestigioso curriculum vitae di Francesca Gerosa deve suscitare sentimenti di orgoglio in tutti i nostri dirigenti, amministratori e sostenitori"

Di G.Fin - 18 maggio 2021 - 17:23

TRENTO. “Le priorità non sono le poltrone ma le idee e i progetti politici in seno alla compagine di maggioranza provinciale. Sottolineano la totale estraneità del Gruppo consiliare provinciale a questa nomina”. Il capogruppo in Consiglio Provinciale, Claudio Cia, aveva utilizzato queste parole nelle scorse ore per stigmatizzare l'ormai sempre più certa nomina alla presidenza dell'Itea della collega di Partito, Francesca Gerosa. (QUI L'ARTICOLO)

 

Parole che erano seguite a quelle del commissario provinciale Adolfo Urso che aveva ribadito il disinteresse del partitoagli incarichi senza che sia prima definito il percorso politico”. “Per noi contano le idee non certo le poltrone” aveva messo nero su bianco. Intervento poi condiviso anche dal senatore di Trento, Andrea De Bertoldi che su Facebook ha aggiunto: "Chi cerca le poltrone non ha il DNA di Fratelli d’Italia"

 

All'interno del partito della Meloni,  però, non sembra esserci, per il momento una linea unica. Lo dimostra l'intervento che è arrivato quest'oggi da un esponente nazionale. Stiamo parlando del vicepresidente della Camera dei Deputati, l'onorevole Fabio Rampelli, che ha deciso di intervenire in difesa di Francesca Gerosa e della sua nomina alla presidenza I'Itea.

 

“Si può essere scelti in virtù di una lottizzazione tra partiti che cercano poltrone da occupare, ma tale procedura risulterebbe peraltro illegale perché limiterebbe i poteri che la legge attribuisce in esclusiva a Presidente e Giunta. Oppure – spiega Rampelli - si può essere selezionati per qualità e spessore professionali indiscussi, in maniera del tutto autonoma rispetto alle proprie opinioni politiche. Il fatto che l’amministrazione provinciale trentina abbia attenzionato il prestigioso curriculum vitae di Francesca Gerosa, imprenditrice esperta su casa e politiche abitative della cui competenza mi avvalgo anche io, dirigente di Fdi e candidata sia alle precedenti provinciali che alle europee del 2019, nonché coordinatrice insieme al senatore De Bertoldi fino a un anno fa, deve suscitare sentimenti di orgoglio in tutti i nostri dirigenti, amministratori e sostenitori”.

 

Per Rampelli questa scelta ha un solo significato: “Francesca Gerosa era e resta una risorsa per Fratelli d’Italia e per il Trentino tutto e che il nostro movimento può far conto su profili manageriali di alto livello. Si tratta del resto di un giudizio diffuso nel territorio e trasversale al mondo politico e culturale, confermato da tante istituzioni pubbliche”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
21 giugno - 20:03
Il piccolo è stato vittima di un grave incidente avvenuto sabato mentre si trovava in bici. Trasportato in gravi condizioni al Santa Chiara, [...]
Cronaca
21 giugno - 16:30
“Non ci sono buoni e cattivi, ma solo persone diverse con esigenze diverse”. Questo il commento della nuova consigliera comunale dopo il primo [...]
Cronaca
21 giugno - 20:27
L'incidente è avvenuto a Borgo Valsugana in serata nella centrale via Spagolla. Dalle prime informazioni la giovane indossava il casco che ha [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato