Contenuto sponsorizzato

Missili su Palazzo Chigi e frasi contro Mattarella? Farci: “Uno scherzo, condivido post da altre persone che fanno ridere”. Nel frattempo la notizia ripresa anche da Scanzi

Dopo le polemiche sui post contro il Governo e Mattarella interviene l’esponente di Fratelli d’Italia: “Sono una persona pacifica, ho pubblicato un post scandaloso non mio solo per evidenziare ciò che circola sul web su certe situazioni che incitano all’odio e alla violenza”

Di Tiziano Grottolo - 16 maggio 2021 - 09:58

TRENTO. Silvia Farci esponente trentina di Fratelli d’Italia nonché presidente del circolo “Donna coraggio” (affiliato allo stesso partito) di recente è finita nell’occhio del ciclone per via di alcuni post pubblicati sul suo profilo personale di Facebook. Come riportato da Il Dolomiti in uno di questi post ci si domandava come mai nemmeno un missile palestinese fosse stato lanciato contro la sede del Governo a palazzo Chigi. In un altro si alludeva alle origini meridionali del presidente della Repubblica Sergio Mattarella che, si leggeva nel post “da buon siciliano, non vede, non sente e non c’era. E se c’era dormiva. Non gli frega niente di nessuno”.

 

Parole pesanti che hanno attirato l’attenzione anche del noto giornalista Andrea Scanzi. A quanto pare però all’origine di tutto ci sarebbe una grande incomprensione, perché come spiega la stessa Farci (raggiunta telefonicamente da Il Dolomiti) i post non sarebbero stati frutto del suo pensiero ma solo copia-incolla presi da altri profili Facebook. In particolare quello con il riferimento ai “missili palestinesi” era stato condiviso da un fan di Salvini. “Lungi da me nel condividere certi pensieri”, afferma la presidente del circolo dedicato a Giorgia Meloni. “Ho pubblicato un post scandaloso non mio – aggiunge – ma non perché ne condivido il pensiero o il contenuto ma per evidenziare ciò che circola sul web su certe situazioni che incitano all’odio e alla violenza”.

Per capire meglio abbiamo chiesto conto di quanto pubblicato alla diretta interessata

“C’è stato un grossissimo fraintendimento che sta scatenando un polverone perché chi mi conosce realmente sa che io sono ironica, rido e scherzo ma tra il dire il fare c’è di mezzo il mare. I post non sono i miei nel senso che io posso condividere qualcosa che mi fa ridere o che mi fa piangere, pubblicare immagini o video, ma non per forza corrispondono ai miei personali pensieri. Non volevo sollevare un polverone altrimenti avrei chiamato la stampa o avrei fatto una dichiarazione. Non voglio creare caos di nessun genere tanto meno inneggio alla violenza. Di certo non mi metto a giustificare qualcosa che scrivono gli altri, mi può far sorridere o mi può far disgusto dipende ma non sono macchiavellica”.

 

Eppure non si capisce in alcuno modo che quei post non siano suoi e che al contrario, come sostiene, siano stati condivisi da altri profili…

“Quando tu condividi un qualcosa di altri lo può capire chi lo ha scritto se sono tra i tuoi amici. Tant’è che quei post li ho condivisi nel mio profilo privato non nel profilo politico o sulla pagina Facebook di Donna Coraggio. È nel mio profilo personale condivido anche allegorie, sketch e quant’altro possa strappare un sorriso. La mia vita privata è al di fuori. Quando condivido con un profilo politico è una cosa quando uso quello personale è un’altra ancora. Non è che vado lì a specificare che il post arriva da altri. Anche perché nella cerchia dei miei amici e parenti si sa che si ride e si scherza. Ma da qui a dire che si lanciano bombe ce ne passa . Ho evidenziato un qualcosa che gira nel web. Non si può ridere e scherzare nel mio profilo? Il partito non c’entra niente”.

 

Ma lei essendo un’esponente di partito è un personaggio pubblico…

“Ma per quello ho un profilo politico. Ho diversi profili, uno è privato dove metto anche la mia famiglia, un altro è quello del circolo Donna coraggio, un altro ancora è quello di Farci Silvia personaggio politico. Sono cose diverse”.

 

Quello che però lei chiama profilo privato non lo è poi così tanto visto che chiunque può vedere ciò che viene condiviso…

“Esatto, imbastire tutto un discorso su qualcosa che è di altri mi sembra veramente assurdo, all’interno di quel profilo ci sono i miei amici e parenti”.

 

Quindi tutti i suoi amici sanno che lei quella cosa non l’ha mai detta o scritta ma l’ha copiata da altri?

“Ma certo perché se si guarda nei commenti sono le stesse persone che riconoscono i loro post ”.

 

Però alcuni commenti si complimentavano con lei e sostenevano quella che sembrava essere la sua posizione...

“Ripeto, quello non è il mio profilo politico, è stato estrapolato qualcosa da un profilo più social-friendly. Non c’è scritto personaggio politico, si tratta di un profilo che ho aperto nel 2012 ma sarò in grado di scrivere ciò che voglio e condividere, o piangere su un pensiero dipende dalle emozioni. Poi c’è il profilo ‘circolo donna coraggio’ dove condivido temi attinenti alla violenza di genere. E c’è pure l’altro dove invece condivido temi attinenti alla politica, il resto è allegoria perché sono comunque nel mondo dello spettacolo. Denigrare così un pensiero e crearne tutto un altro non lo trovo carino. Poi l’ultimo post l’ho pure cancellato proprio quello che ha creato un polverone dal nulla ”.

 

Anche quello su Mattarella?

“No quello c’è, ma perché non è neanche il mio e mi fa ridere”.

 

Scusi a lei fa ridere che qualcuno dica che il Presidente della Repubblica è un siciliano e che per questo non vede e non sente nulla?

“Pensi io sono sarda e non ho nulla contro i siciliani, anzi. Ripeto quello è il mio profilo personale e copio e incollo il pensiero delle persone che non per forza corrisponde al mio. Mi reputano da sempre una persona solare e travolgente e se posso do un sorriso, non incito alla violenza riporto pensieri di altre persone ma sempre sul piano della simpatia perché, la vita è fatta anche di questo. Il rispetto per me è alla base di tutto e se qualcuno fraintende i miei post a sfondo allegorico domando scusa o mi metto a disposizione per un pacifico colloquio”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
21 June - 20:03
Il piccolo è stato vittima di un grave incidente avvenuto sabato mentre si trovava in bici. Trasportato in gravi condizioni al Santa Chiara, [...]
Cronaca
21 June - 16:30
“Non ci sono buoni e cattivi, ma solo persone diverse con esigenze diverse”. Questo il commento della nuova consigliera comunale dopo il primo [...]
Cronaca
21 June - 20:27
L'incidente è avvenuto a Borgo Valsugana in serata nella centrale via Spagolla. Dalle prime informazioni la giovane indossava il casco che ha [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato