Contenuto sponsorizzato

Al via “A come legno”, la kermesse sull'artigianato a 360 gradi. Segatta: “Si guarda anche ai giovani. Settore che dà la possibilità di un buon lavoro e di uno stipendio di tutto rispetto”

Il presidente degli artigiani Marco Segatta: "Puntiamo a far conoscere alla gente l’intera filiera del legno partendo dalle prime fasi, dal taglio dei boschi, fino ad arrivare alle trasformazioni più elaborate, dagli arredi ai pregiati strumenti musicali”

Di Tiziano Grottolo - 17 ottobre 2019 - 19:34

TRENTO. Oggi si sono aperti i battenti della primissima edizione di “A come legno” la manifestazione che raccoglie l’eredità della triennale del legno, arricchendola e rinnovandola con nuovi eventi nel segno di Foreste, rinascita e trasformazione.

 

“Questa non è la classica fiera campionaria dove vanno solo gli espositori – spiega Marco Segatta presidente dell’Associazione Artigiani trentini – ma si tratta di un menù ricco di proposte per soddisfare l’interesse di tutti coloro che verranno a trovarci. Puntiamo a far conoscere alla gente l’intera filiera – continua Segatta – patendo dalle prime fasi, dal taglio dei boschi, fino ad arrivare alle trasformazioni più elaborate, dagli arredi ai pregiati strumenti musicali”.

 

Per fare ciò, alla più grande manifestazione provinciale dedicata al legno, saranno presenti ben 50 aziende trentine che metteranno a disposizione del pubblico le proprie maestranze e i propri prodotti.

 

 

Ovviamente il filo conduttore dell’intero evento sarà il legno, assoluto protagonista dell’iniziativa e al centro di dibattiti, conferenze e dimostrazioni dal vivo dove gli artigiani faranno sfoggio delle loro abilità al lavoro (QUI articolo).

 

Fin dall’ingresso, il visitatore sarà accompagnato alla scoperta del legno e delle professioni collegata alla sua lavorazione. Passerà dalla foresta, con i boscaioli, alla segheria, alla produzione di imballaggi, cippato e pellet, fino a giungere al mondo sfaccettato della trasformazione, ad opera di falegnamerie, professionisti del legno arredo e artisti che ricavano dal legno sculture e pezzi unici.

 

Sempre all’interno degli spazi espositivi, sul grande terreno di via San Vincenzo in zona Trento Sud, si terrà anche un concorso di design urbano “un modo per mettere in contatto aziende, artigiani e progettisti”. I partecipanti sono chiamati a realizzare innovative soluzioni di arredamento per gli spazi pubblici urbani, sabato 19 alle 16 si terrà la premiazione dei 10 progetti.

 

Fra gli ospiti d’eccezione per questa prima edizione di “A come legno” ci saranno diversi istituti professionali “Il rapporto fra mondo dell’artigianato e scuole è da sempre molto importante”, riprende il presidente dell’Associazione Artigiani trentini, infatti è proprio da queste che il settore attinge per procurarsi nuove leve.

 

La kermesse sarà l’occasione per mostrare i vari percorsi scolastici, facendo del vero e proprio orientamento per possibili futuri studenti (quest’anno anche le scuole medie di Trento e dintorni parteciperanno), questo settore sottolinea Segatta: “Dà la possibilità di trovare una buona occupazione in tempi brevi e con uno stipendio di tutto rispetto”. In più gli alunni porteranno con loro alcune opere realizzate con le loro mani durante il periodo scolastico.

 

Per i più piccoli sarà proposto perfino uno spazio bimbi a tema legno, dove i nostri piccoli ospiti potranno familiarizzare con i materiali e gli strumenti: pirografo, colori per legno, cortecce, pigne, alberi. È previsto anche uno spazio custodito, per permettere ai genitori di visitare l’evento in libertà.

 

Uno dei momenti più sentiti chiamerà in causa i vigili del fuoco volontari, domenica alle 10.30, che verranno celebrati e ringraziati per tutto ciò che quotidianamente fanno, ci sarà anche una piccola dimostrazione. “Non vogliamo dimenticare tutte le associazioni di volontariato e protezione civile che hanno operato ma all’interno dei volontari ci sono molti artigiani, un collegamento – evidenzia Segatta – che ci preme sottolineare”. Sempre domenica, nel pomeriggio, saranno ospiti della kermesse i protagonisti trentini di “Under Cut”, la popolare trasmissione televisiva in onda su D-Max.

 

Fra le tante particolarità presenti c’è anche un’installazione in grado di riproporre le sensazioni della tempesta Vaia, dal boato del vento al rumore degli schianti, fino al profumo di resina avvertito da molti testimoni di quei tragici eventi e sprigionatosi dagli alberi abbattuti.

 

La tempesta Vaia ha sicuramente lasciato un segno indelebile su questo settore “Posso dire che la Provincia ha fatto in modo di organizzare tutto per mettere in campo le risorse necessarie per poter raccogliere il legname in tempi rapidi”.

 

Attualmente sui 4 milioni di metri cubi di legname schiantati dalla tempesta ne sono stati raccolti circa 850mila e si prevede per la fine dell’anno di arrivare a 1 milione di metri cubi “In tre anni quasi tutti gli alberi abbattuti dovrebbero essere recuperati”. Un lavoro incredibile tenendo conto che raccogliere legname caduto è molto più complesso che tagliare un albero ancora in piedi.

 

La sfida sarà affrontare i prossimi anni, “in questo frangente ci troviamo in una situazione di superlavoro ma quando l’emergenza sarà finita certe zone della Val di Fiemme e Valsugana si troveranno con poco materiale, perché il bosco deve essere messo in condizioni di ricrescere”, afferma Segatta.

 

Problematica non indifferente che secondo il presidente dell’Associazione Artigiani trentini potrebbe comportare lo spostamento di alcune aziende: “Un problema di mobilità che se non ben governato potrà creare dei problemi, Provincia e comuni dovranno fare un ragionamento per avere legname da lavorare per gli anni futuri”.

 

Anche in questo senso Segatta si sente di ricordare alla Pat come la sburocratizzazione delle imprese sia sempre un argomento all’ordine del giorno che potrebbe facilitare gli artigiani trentini.

 

Ad ogni modo per approfondire questo e altri argomenti (QUI il programma completo) l’appuntamento è fissato per venerdì 18 fino a domenica 20 ottobre per la prima edizione di “A… come legno”, che si terrà sul grande terreno di via San Vincenzo in zona Trento Sud, proprio di fronte all’aeroporto. Porte aperte dalle 10.00 alle 19.00 con ingresso rigorosamente gratuito. Ricordiamo anche che Euregio Media Group, di cui fa parte anche il Dolomiti, è media partner dell'evento.

 

La manifestazione abbraccerà infine Pefc Italia, un’associazione senza fini di lucro che gestisce il sistema di certificazione forestale Pefc (Programme for Endorsement of Forest Certification schemes).

 

Pefc è un’iniziativa internazionale, cui partecipano proprietari forestali, organizzazioni ambientaliste, consumatori, utilizzatori, ricerca, industria e artigianato, che certifica la sostenibilità della gestione forestale e traccia i suoi prodotti (legno, cellulosa e carta, prodotti selvatici) identificandoli con un logo registrato. 

 

Ma non solo, l’attenzione all’ambiente verrà rimarcata dalla presenza lungo il percorso di visita di distributori d’acqua che potrà essere prelevata gratuitamente, inoltre si potranno acquistare borracce in tritan.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 11 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

12 novembre - 05:01

“Bene, è arrivata una nuova pollastrella” , sono queste le parole che Hope (nome di fantasia per motivi di sicurezza) ha sentito la mattina che ha capito di essere stata venduta alla mafia nigeriana. Aveva appena 18 anni quando è successo. E' stata costretta a spogliarsi, a farsi valutare come un oggetto all'asta da Madame, colei che si occupa del business nigeriano. Poi è finita sulla strada

12 novembre - 08:02

Nelle prossime ore il limite nelle nevicate scenderà a 900 metri. Temperature in ulteriore calo a partire da questa sera e giovedì mattina sono probabili diffuse gelate  

12 novembre - 08:36

E' successo nelle prime prime ore di questa mattina nella zona di Roncone. Sul posto vigili del fuoco e polizia locale 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato