Contenuto sponsorizzato

Nucleo elicotteri, si pensa all'acquisto di un nuovo mezzo da 15 milioni di euro per sostituire quello dell'incidente sul Nambino

Avvenuto nel marzo 2017 in questi anni si era atteso che venissero compiute le perizie e le verifiche su quello incidentato che sembrava riparabile. Oggi però si parla di un nuovo mezzo. Fugatti: ''Comprarlo sarebbe economicamente più conveniente. Affittarlo costa 2,5 milioni all'anno'' 

Pubblicato il - 14 giugno 2019 - 19:36

TRENTO. Meglio comprare un nuovo elicottero o continuare con l'affitto di quello attuale? Il presidente Fugatti sembra propendere per la prima ipotesi spiegando che ''l’acquisto è economicamente conveniente, rispetto all’affitto, considerato che può durare anche 20 anni''. Questo quanto detto dal numero uno della Provincia di Trento oggi a Stenico per la riunione di giunta. La questione nasce dopo che nel marzo del 2017 un elicottero della flotta provinciale ha avuto un grave incidente (QUI ARTICOLO) sul Nambino.

 

Da quel momento nei cieli del Trentino ha volato un mezzo il cui affitto costa circa 2,5 milioni all'anno e si è scelta questa linea perché il vecchio elicottero sembrava riparabile e si attendevano i responsi delle assicurazioni e dei tecnici (QUI APPROFONDIMENTO). La giunta adesso, però, sta ragionando sull'acquisto di un nuovo mezzo che dovrebbe costare circa 15 milioni di euro ed andrebbe a rinfoltire la flotta attuale che conta su 5 elicotteri (tre, spiega la Pat, vengono utilizzati per gli usi sanitari e di assistenza alle persone, e due per il supporto ai lavori pubblici effettuati sul territorio. Nel 2018 sono stati realizzati 3500 interventi, di cui 2500 di carattere sanitario). E se venisse acquistato, stiamo parlando di un modello AW139, ci vorrebbero, poi, circa 6 mesi per averlo a disposizione.  

 

“L’acquisto – ha detto Fugatti – è economicamente conveniente, rispetto all’affitto, considerato che può durare anche 20 anni. Per quanti riguarda il Nucleo elicotteri, esso rappresenta un fiore all’occhiello della Provincia ma anche un unicum, considerato che siamo l’unico territorio ad avere una gestione completamente pubblica del servizio. Abbiamo quindi dato mandato alla nostra dirigenza di valutare la situazione per capire se, all’interno di una prevalente competenza pubblica, vi sono margini per un possibile efficientamento complessivo del servizio. Ovviamente garantendo i posti di lavoro e le competenze attualmente presenti nel Nucleo”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 settembre - 19:17

Dopo la querelle legata alla rinuncia di un milione di euro in materia integrazione, questa volta il riferimento va alle incertezze legate al finanziamento delle attività formative finalizzate all'inclusione lavorativa e sociale di persone svantaggiate, dai disabili ai detenuti, dagli stranieri fino alle donne vittime di violenza

19 settembre - 18:33

Il 19 settembre 1991 veniva ritrovato sulle montagne tra Austria e Italia il corpo di un uomo di più di 5000 anni fa. L'incredibile scoperta apriva una stagione di grandi ricerche ma nono solo. Su Ötzi è stato fatto di tutto: dal ricostruire la sua voce al realizzare film e canzoni (e ha dato anche il nome a un noto DJ tirolese)

19 settembre - 19:04
L'allarme è scattato intorno alle 15.30 a causa di un mezzo pesante in panne per un'avaria del motore all'interno della galleria di Martignano. Un autoarticolato ha avuto problemi al motore, un principio di incendio e il fumo ha invaso il tunnel
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato