Contenuto sponsorizzato

La Trentino Volley si sbarazza dell'Haching e si qualifica ai quarti di finale di Coppa Cev

Alla Blm Group Arena nell'inversione di campo per la chiusura degli impianti in Baviera a causa della neve la Trentino Volley vince 3-1. Domenica big match di SuperLega contro Civitanova

Foto di Marco Trabalza
Di Luca Andreazza - 16 gennaio 2019 - 22:14

TRENTO. La Trentino Volley "espugna" la Blm Group Arena e stacca il pass per i quarti di finale di coppa Cev. La truppa di Angelo Lorenzetti supera per 3-1 in tedeschi dell'Haching e si qualifica al turno successivo.

 

Si gioca a Trento (ingresso gratuito) a causa della chiusura preventiva per neve dello Sportzentrum di Unterhaching, l’Hypo Tirol AlpenVolleys Haching sbarca nel capoluogo per cercare di ribaltare il 3-0 della gara di andata. I tedeschi si esprimono a livelli più alti rispetto all'uscita precedente in Trentino e si prendono il primo set, ma cedono davanti alla maggior esperienza e tecnica dei campioni del mondo. 

 

Dopo l'impegno della seconda competizione europea, l'Itas ritorna in campo domenica per il big match della prossima giornata di SuperLega: in scena la sfida casalinga contro Civitanova per difendere la testa della classifica.

 

Nel primo set partono meglio i tedeschi che allungano sul +3 (4-7). I gialloblù faticano in ricezione e non pungono a rete e l'Haching si porta sul 6-10. Il tecnico di Trento corre ai ripari e interrompe il gioco. Alla ripresa la Trentino Volley rompe il ghiaccio: Lisinac e Van Garderen impattano sul 15-15. L'allenatore tedesco chiama il time out. La mossa funziona e l'Hypo Tirol dice 20-25.

 

Nel secondo parziale l'equilibrio dura fino al 10-9 in favore dei trentini, quindi Lisinac confeziona due muri per il +3 (15-12). L'Haching si rifugia nel time out, ma alla ripresa Nelli allunga ancora sul 18-14. I gialloblù difendono il vantaggio fino al 21-19, quindi accelerano per il 25-20.

 

La Trentino Volley prende subito le redini del match nella terza frazione (5-2). L'Haching prova restare in scia (6-4), ma Nelli allunga per l'11-7. E' Lisinac ad ampliare il margine (19-12), quindi due ace di Nelli avvicinano l'obiettivo per il 22-13. L'Itas rallenta e l'AlpenVolleys prova ad avvicinarsi, ma la rincorsa finisce sul 25-20. Il parziale di 2-1 vale già la qualificazione ai quarti.

 

Nel quarto set i trentini accusano un po' di rilassatezza e diversi cambi per far rifiatare la prima linea, così i tedeschi si portano sul 2-4. Ci mette poco l'Itas però a ritrovarsi e ribaltare il punteggio sul 7-4. I gialloblù mantengono il vantaggio sul 13-9. La partita scorre regolare fino al 17-13. I titoli di coda partono già sul 25-19.

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 febbraio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 febbraio - 05:01

Dopo due estati di accese battaglie tra "Green days" e accesso a numero chiuso, il Comitato per la salvaguardia dei passi dolomiti incassa il successo. Finazzer: "Una buona notizia, ma non abbassiamo la guardia". Per la vignetta potrebbe servire il via libera anche del Veneto

19 febbraio - 18:02

Il covo della cellula è stato individuato in una casa isolata a Bosco di Civezzano. Questo il luogo dove falsificavano i documenti  per garantirsi la clandestinità e progettare atti di eversione in Italia e all’estero

19 febbraio - 19:56

I risultati arrivati dalla piattaforma Rousseau sull'autorizzazione a procedere nei confronti di Matteo Salvini non sono stati quelli che gran parte del M5S in Trentino si aspettava. Per il consigliere Degasperi "Non si possono cambiare le regole quando non piacciono e tenere quelle che fanno più comodo". Per Alex Marini: "Sarebbe stato preferibile il ministro Salvini avesse potuto difendere il proprio operato di fronte ad un giudice"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato