Contenuto sponsorizzato
19/09/2021 - 18:09

IL VIDEO. ''Braccano'' l'orso per riprenderlo con gli smartphone, lui si arrabbia e li scaccia con un falso attacco

E' diventato virale questo video che arriverebbe dal Parco Nazionale dell'Abruzzo. Luogo e tempo, però, in questo caso lasciano il tempo che trovano mentre sono le immagini che ''parlano''. Si vedono chiaramente almeno tre persone che riprendono con i loro smartphone un plantigrado distanti da lui solo pochi metri. Lui le nota e fa per andarsene ma loro addirittura lo seguono, intercettandolo dopo qualche cespuglio. Quel che si vede è il peggior comportamento possibile da mettere in campo in un caso del genere e anche una delle presenti azzarda la domanda: ''Me sembra che stamo un po' troppo vicine ora, no?''. La risposta arriva direttamente dall'orso che inscena un falso attacco per liberarsi di quei fastidiosi e incoscienti umani. L'animale, in questo video, si dimostra molto più equilibrato e sensato dei ''cacciatori'' di selfie che lo braccano e fanno, invece, tutto quel che non si deve fare in questi casi. Bello l'orso, bellissimo l'incontro, ma dietrofront e arrivederci. E invece ecco spuntare i cellulari, scatta la ''punta'' all'animale, addirittura l'inseguimento per avere un'immagine migliore. Se fosse successo qualcosa la colpa sarebbe ricaduta sul plantigrado ma il comportamento di queste persone è totalmente sconsiderato e pericoloso. Per i presenti, grazie al buon cuore e al buon senso dell'orso, tutto si è risolto solo con una gran paura. Ma queste immagini sono utili a capire cosa non si deve fare. Ecco, invece, le regole in caso di incontro del Parco Nazionale dell'Abruzzo (QUI PER APPROFONDIRE). E come si era comportato un ragazzino in Trentino in una situazione simile (IL VIDEO).

Contenuto sponsorizzato
Ambiente
Archivio video
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 ottobre - 20:21
E' la seconda tragedia di oggi sulle montagne trentine. L'incidente è avvenuto in val Daone. La 26enne stava praticando bouldering con alcuni [...]
Cronaca
24 ottobre - 01:01
Trovati 45 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 35 guarigioni. Sono 6 i pazienti in ospedale, di cui 2 ricoverati in terapia [...]
Cronaca
23 ottobre - 21:14
L'allerta è scattata a Rovereto. Nonostante la brusca frenata e le manovre per evitare la collisione, l'impatto è stato inevitabile. Una 14enne [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato