Contenuto sponsorizzato
10/06/2021 - 18:06

IL VIDEO. Vaccino sbagliato iniettato a 11 persone, la difesa (paradossale) di Ferro: ''Abbiamo apprezzato che l'errore sia stato comunicato''

L’8 giugno a Trento sono state somministrate 11 dosi di richiamo con Astrazeneca quando per la prima si era usato Moderna e 4 persone hanno ricevuto un vaccino diverso da quello previsto. Ferro dell'Apss tra le varie giustificazioni ha anche usato queste parole. Come se tutto sommato fosse andata bene perché chi ha sbagliato non ha cercato di occultare l'errore ma lo ha comunicato. Gli sbagli esistono ma, soprattutto nel pubblico e a maggior ragione con la salute, non può esistere che chi si accorge di sbagliare cerchi anche di nasconderlo.

Contenuto sponsorizzato
Cronaca
Archivio video
Ultima edizione
Edizione del 29 novembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
30 novembre - 20:00
Trovati 199 positivi, 1 decesso nelle ultime 24 ore. Registrate 104 guarigioni. Sono 52 i pazienti in ospedale. Sono 840.024 le dosi [...]
Cronaca
30 novembre - 19:39
Il successo dell'opera realizzata dallo scultore veneto a Lavarone è enorme ma dal 2018, quando la tempesta si è abbattuta su Veneto e Trentino [...]
Politica
30 novembre - 17:37
Le sigle Fp Cgil e Flc Cgil, Cisl Fp e Cisl scuola, Uil Fpl, Fenalt, Nursing up e Satos ai consiglieri provinciali: "Fatti gravissimi. [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato